"
Esclusiva VelvetPrimo piano

Franca Fendi, nel suo libro Sei con me la storia di un amore da favola e di una grande famiglia unita [ESCLUSIVA]

“Un sentimento che supera il tempo, lo spazio e sopravvive a tutto perché, in un mondo mutevole di faville e privilegi, come la realtà che ho potuto abitare, il vero e unico privilegio, per me, è stato quello di averti incontrato”. Franca Fendi nel suo libro Sei con me si rivolge al marito Luigi Formilli e ripercorre per i suoi lettori la storia della sua vita: l’infanzia, dominata da una madre forte e determinata che ha portato la Maison Fendi ad essere un punto di riferimento dell’alta moda; il rapporto stretto e sincero con le quattro sorelle, con cui ha condiviso la passione e la volontà di fare diventare l’azienda di famiglia un punto di riferimento nel panorama mondiale del fashion; e poi, ovviamente, il suo grande amore Luigi, il matrimonio, i figli e i tanti nipoti.

Franca Fendi si racconta senza riserve, toccando anche le corde più delicate della sua vita. I momenti più bui della malattia del marito, le difficoltà affrontate insieme, la loro forza e la loro unione. A fare da sfondo a questa meravigliosa favola d’amore, un’Italia che sta cambiando. Dagli anni della guerra, che nei ricordi di bambina si condensano nei volti degli alleati con i “sorrisi orgogliosi di chi si sente importante”, la frenesia e la voglia di cambiamento degli anni Sessanta e Settanta, quando sembrava che tutto fosse possibile, “dai figli dei fiori allo stile da discoteca, dalle minigonne ai caftani etnici, dalle zeppe vertiginose ai sandali rasoterra”, fino alla vendita dell’azienda di famiglia al colosso LVMH.

Sei con me non è solo una storia d’amore, ma è un prezioso insieme di racconti e ricordi per scoprire il volto umano di una delle donne che porta il cognome di una storia maison e che ha portato il brand made In Italy a diventare uno dei più importanti e conosciuti del mondo.

VelvetMag ha intercettato in esclusiva la signora Fendi che ci ha raccontato qualcosa in più sul suo libro e ovviamente sulla storia della sua bellissima e numerosa famiglia…

Signora Fendi, qual è stata la chiave di scrittura del suo libro con cui ha voluto raccontare la sua vita e il messaggio che vorrebbe lanciare?

Ho scritto il libro in virtù dell’utilità per un pubblico normale, ho preso spunto dalla mia bellissima storia d’amore.

Quanto è stata importante per Lei la sua famiglia?

La mia è stata una grande famiglia, sempre molto unita in tutto e per tutto, da quando eravamo piccole a quando siamo diventate donne. Io sono la terza figlia su cinque, però mi sono sposata per prima.

In questo percorso qual è il suo ricordo più bello?

Sicuramente l’incontro con mio marito…. Avevo 15 anni e a 20 mi sono sposata, a 27 avevo 4 figli… Di conseguenza è stata una cosa meravigliosa anche creare una famiglia. Sono stata molto fortunata, io sono del 1935, ho da poco compiuto 83 anni e sono contenta di aver portato avanti questa grande famiglia che si è formata. Ho nove nipoti. E sono sicura che la mia vita andrà avanti così con una grande gioia nel cuore proprio perché ho la mia famiglia. E’ importante avere l’unione e la gioia delle persone che hai accanto. Noi viviamo l’uno per l’altra.

Back to top button
Privacy