Un Natale a regola d’arte! Cosa fare e vedere durante le vacanze

Hai giù pianificato il tuo viaggio, ma non sei a conoscenza degli eventi in città? Non puoi assentarti a lungo da casa e stai pensando piuttosto ad un week-end all’insegna della cultura? Questo articolo potrebbe fare al caso tuo! VelvetMag propone una piccola guida alle mostre in corso in Italia e all’estero per rendere speciale la tua pausa natalizia. Dedicato a tutti quelli che “vacanze sì, ma se c’è un buon motivo per spostarsi, meglio” o a tutti coloro che non amano gli “sport da divano”. Una sola raccomandazione… non dimenticate di controllare gli orari di ciascun museo per evitare di rimanere al freddo!

Carlo Carrà
Gentiluomo Ubriaco (1916)
Olio su tela, cm 60 x 45
Collezione privata

MILANO

Capitale della finanza, dello shopping, ma estremamente viva anche dal punto di vista culturale. Milano si fa bella per accogliere gli amanti dell’arte, offrendo una ricca selezione di mostre d’arte contemporanea (e non solo). Cominciamo dalla Fondazione Prada con Sanguine, una collettiva di artisti italiani e stranieri che con le opere forniscono una lettura personale del Barocco, non senza accostamenti al lavoro di maestri del passato. Ci spostiamo verso il cuore della città per ricordare le due mostre a proposito di Pablo Picasso e Carlo Carrà a Palazzo Reale, mentre al vicino Museo del Novecento è possibile vedere una parte della grande antologica dedicata a Margherita Sarfatti (l’altra è ospitata dal Mart di Rovereto). Invece, alle Gallerie d’Italia si celebra il Romanticismo italiano ed europeo, riportando all’attenzione del pubblico i dipinti di alcuni tra i maggiori interpreti dell’epoca: Francesco Hayez, Giacinto Gigante, Caspar David Friedrich, William Turner e Jean-Baptiste Corot. Infine, visto il periodo consono, vale senz’altro la pena una visita all’Adorazione dei Magi del Veronese, esposta fino al 20 gennaio al Museo Diocesano. All’Hangar Bicocca imperdibile è l’ampia raccolta di igloo di Mario Merz, mentre il Mudec propone una tripletta di mostre personali davvero niente male: Paul Klee, Bansky e Steve Mc Curry.

Marina Abramović The Kitchen V, Carryng the Milk
2009, video (colore, sonoro), 12’42”. Amsterdam,
LIMA Foundation. Courtesy of Marina Abramović
Archives e LIMA. Un ringraziamento speciale a
Galleria Lia Rumma Milano/Napoli

FIRENZE

Già segnalate da VelvetMag tra le mostre da non perdere in autunno, se ancora non le avete viste, consigliamo vivamente la retrospettiva dedicata alla “madre” della performance Marina Abramović (ancora in corso a Palazzo Strozzi, aperto tutti i giorni inclusi i festivi), oltre a Flora Commedia, la personale di Cai Guo-Quiang agli Uffizi. Quest’ultimo museo accoglie anche – in anteprima assoluta, fino al 20 gennaio – il Codice Leicester di Leonardo da Vinci per un atteso ritorno a Firenze dopo un quarto di secolo, accompagnato da parecchi altri disegni del Genio toscano. Detto anche Codice Hammer, il Leicester è un manoscritto che comprende annotazioni e disegni che Leonardo realizzò in gran parte tra il 1504 e il 1508, oggi di proprietà di Bill Gates. Come saprete, il 25 dicembre tutti i musei statali e civici sono chiusi, ad accezione del già citato Palazzo Strozzi e di Palazzo Medici Ricciardi, in cui si può ammirare un favoloso ciclo di affreschi di Benozzo Gozzoli nella piccola Cappella dei Magi (e ancora una volta in perfetto tema con il periodo!).

LONDRA

Renzo Piano Building Workshop, Jérôme Seydoux Pathé Foundation, Paris, 2014 Photo © Michel Denancé © RPBW

Tra le città che offrono di più a livello culturale durante le festività, primeggia senza dubbio anche Londra con proposte intese a soddisfare i gusti di grandi e piccini. Andrea Mantegna e Giovanni Bellini sono i protagonisti di una mostra alla National Gallery senza pari, in cui per la prima volta si è cercato di aprire un dialogo tra due maestri del Rinascimento, legati da affinità artistiche e di parentela (erano cognati). Invece, gli amanti dell’architettura non potranno certo mancare l’esposizione dedicata alla carriera trentennale di Renzo Piano, ospitata all’interno della Royal Academy of Arts. Ci spostiamo verso il contemporaneo più “spinto”, per parlare di The Clock, una video-installazione ad opera di Christian Marclay, esposta fino al 20 gennaio alla Tate Modern. Il Leone d’Oro alla Biennale d’Arte di Venezia ha montato insieme circa 12.000 spezzoni di film che contengono riferimenti al tempo che passa: riprese di orologi, lancette e sveglie di ogni genere ed epoca. Ogni volta che sullo schermo compare il riferimento a un determinato momento della giornata, l’orario coincide con quello reale dello spettatore. Infine, i più giovani apprezzeranno senz’altro Videogames: Design/Play/Disrupt al Victoria & Albert Museum, originale esposizione che intende indagare il mondo dei videogiochi, focalizzandosi in particolare sul processo di progettazione e sul contributo creativo dei giocatori.

NEW YORK

Constantin Brancusi. Mlle Pogany. version I, 1913 (after a marble of 1912). Bronze with black patina 17 14 x 8 12 x 12 12″ (43.8 x 21.5 x 31.7 cm), on limestone base 5 34 x 6 18 x 7

Sbarchiamo oltreoceano, alla volta di New York, “regina” in quanto ad atmosfera natalizia con addobbi e decorazioni che per meraviglia non hanno davvero eguali al mondo. Vastissima è l’offerta delle grandi istituzioni museali che animano la Grande Mela, primo tra tutti il Metropolitan Museum of Art con Epic Abstraction: Pollock to Herrera, una rassegna di opere astratte che vanno dagli anni ’40 al XXI secolo. Il MoMA propone invece un focus a proposito di Constantin Brancusi (1876 – 1957), lo scultore rumeno che per scelte tecniche e stilistiche ha dimostrato sin dagli esordi della sua carriera una grande lungimiranza rispetto ai tempi. Largo ai piccoli con il National Geographic Encounter: Ocean Osyssey, un’attrazione situata nei pressi di Times Square che trasporta virtualmente nelle profondità dell’oceano per incontrare squali, balene, piovre e leoni marini senza nemmeno bagnarsi! Gli effetti visivi sono davvero sorprendenti, non a caso portano la firma del team che ha vinto diversi premi Oscar ed Emmy per la serie TV Game of Thrones e per Hugo di Martin Scorsese. Il sito ufficiale per acquistare i biglietti on-line è https://natgeoencounter.com/

Buona visita!

Comments

comments