I 50 anni di Michael Schumacher, il campione di F1

Il nostro campione compie 50 anni oggi. Siamo tutti con te Michael #KeepFighting ‘. Con questo messaggio sul suo profilo twitter la Ferrari festeggia i compleanno del sette volte campione del mondo Michael Schumacher.”50 anni fa è nata una stella”. Sul suo profilo twitter la scuderia Mercedes fa gli auguri a Michael Schumacher dedicandogli un collage fotografico con le sue imprese automobilistiche. ”Una stella che ha modellato e cambiato la F1 per sempre. Ha battuto record, ha ridefinito l’eccellenza e contribuito a gettare le basi del nostro successo futuro”. ”Vorremmo inviare i nostri migliori auguri a Michael @Schumacher per il suo 50° compleanno. #KeepFighting# Michael50”.

I ringraziamenti dei familiari 

“Siamo felici di poter festeggiare il 50esimo compleanno di Michael con voi e vi diciamo grazie, dal profondo dei nostri cuori, per poterlo fare insieme”, scrive la famiglia che, “come regalo per Michael” ha annunciato  la creazione di una app per celebrare i suoi successi. “Michael può essere orgoglioso di ciò che ha raggiunto, e anche noi. Ecco perché ricordiamo i suoi successi con la mostra di Michael Schumacher a Colonia, pubblicando ricordi sui social e continuando la sua opera di beneficenza attraverso la Keep Fighting Foundation. Vogliamo ricordare e celebrare le sue vittorie, i suoi record e il suo entusiasmo. Potete stare certi che è nelle migliori mani e che stiamo facendo tutto quanto umanamente possibile per aiutarlo”, conclude la famiglia che invita a rispettare la privacy del campione: “Vi preghiamo di capire che stiamo seguendo i desideri di Michael, se teniamo un argomento così sensibile come la salute, come è sempre stato, nella privacy. Allo stesso tempo, vi ringraziamo per la vostra amicizia e vi auguriamo un anno sano e felice 2019”. E’ così che la famiglia Schumacher ringrazia milioni di tifosi che hanno fatto gli auguri al campione di F1.

Le condizioni di salute

“Spero che possa succedere qualcosa ma non voglio dire altro, se non che so che Michael lotta, che ha tanta determinazione e una famiglia magnifica intorno”, le parole dell’ex presidente della Ferrari a cui oggi ha fatto eco anche il suo ex braccio destro ai tempi della ‘Rossa’, Jean Todt, alla Gazzetta. Resta il fatto che in questi ultimi, 5 anni, dalla blindatissima villa di Losanna non è filtrato nulla. La ‘Bild’ ha scritto giorni fa che il tedesco “non è più in pericolo di vita” e dieci persone sono impegnate nella riabilitazione, mentre per stimolarlo gli viene anche fatto ascoltare il rombo del motore del suo bolide. Quello che un tempo era il suo vecchio ufficio si è ora trasformato in una stanza di cura super attrezzata e “niente è rimasto intentato per velocizzare la guarigione”.

Comments

comments