"
Arte e CulturaPrimo piano

Palermo, arriva Modigliani Multimedia Experience, la mostra interattiva

Sabato 23 febbraio a Palazzo Bonocore di Palermo arriverà la mostra intitolata Modigliani Les Femmes Multimedia Experience. Un’esposizione speciale dedicata soprattutto ai più piccoli, che potranno perdersi tra le opere dell’immenso e indimenticato artista Amedeo Modigliani.

Una mostra dinamica fra contemplazione e riproduzione

A cura di Alessia Misiti e dell’associazione Polifonie d’arte, la Modigliani Experience è promossa da Officina Ballarò e vedrà il pubblico coinvolto nell’osservazione di opere originali ma anche in formato digitale, per un approccio più dinamico e interattivo, con cui meglio contemplare colori, forme, volti ed espressioni. Verrà fatta notare la somiglianza fra i tratti più tipici utilizzati da Modigliani nei suoi dipinti, riproducendoli su fogli A4 telati, grazie all’utilizzo di strumenti come il lapis, cere e matite colorate. Infine un Circle Time, incentrata sulle riproduzioni eseguite dall’osservatore. Polifonie d’arte è un’associazione culturale che organizza master, mostre, concerti ma anche presentazioni editoriali ed eventi culturali.

Amedeo Modigliani e le donne dei ritratti

Amedeo Modigliani, autore di opere famosissime come Ritratto di Jean Hebuterne (1917) o Ritratto di Lunia Czechowska (1919), oppue ancora Donna col ventaglio (1919), aveva uno stile ben definito, se non unico: dai suoi dipinti emerge un conflitto tra razionalità e irrazionalità. Le donne rappresentate da Modigliani hanno quasi sempre delle forme allungate. La testa, simbolo dell’autocontrollo, viene ingigantita e deformata, come a figurare l’abbandonarsi all’irrazionale. Altro tratto comune gli occhi vuoti, quasi inespressivi, che sembrano guardare l’orizzonte senza però vedere nulla. Attraverso questi particolari, l’artista voleva sottolineare la distanza percepita tra il proprio Io e la realtà che lo circondava.

 

Back to top button
Privacy