Greta Thunberg, chi è la sedicenne proposta per il Premio Nobel per la Pace 2019

Ha solo sedici e il mondo in mano. Letteralmente. Greta Thunberg è la giovane attivista svedese di cui tutti parlano al momento. La ragazza che ha smosso le coscienze, che ha scosso gli adulti per dire: “Guardate cosa state facendo ai noi ragazzi, alle future generazioni.” Dopo aver iniziato, da sola, il movimento dello sciopero per il clima dando vita ai #FridaysForFuture ispirando e mobilitando decine di migliaia di studenti, e non solo, in tutto il mondo, il suo nome è stato ora proposto per il premio Nobel per la Pace.

Abbiamo indicato il nome di Greta perché la minaccia climatica potrebbe essere una delle più importanti cause di guerre e conflitti. E il movimento che ha messo in moto Greta è un importante contributo per la pace“, ha dichiarato Freddy Andre Oevstegaard, uno dei tre parlamentari norvegesi, appartenenti al partito socialista, che hanno presentato il nome di Greta Thunberg al Comitato norvegese dei Nobel. La ragazza è tanto giovane quanto entusiasta e il suo fermento ha, poco a poco, contagiato tutti. Non è un caso che la ragazza sia stata scelta come proposta per il Nobel, ha creato nel giro di pochissimo tempo una vastissima rete che con forza ha raccolto il suo appello sulla tutela del clima.

Loading...

Greta: “Occorre rispettare gli accordi sui cambiamenti climatici”

Come possiamo aspettarci da paesi come Nigeria o India un impegno per il clima, se noi che abbiamo tutto non pensiamo un attimo né al clima né agli impegni presi con gli Accordi di Parigi?”,  chiede Greta. “Siamo malvagi se continuiamo ad aumentare le emissioni? No, ovviamente. Le persone continuano a fare quello che fanno perché non hanno la minima idea delle conseguenze sulla vita quotidiana”. Oggi, in diversi angoli del mondo, la gente si è mobilitata con lei e per il clima.

 

Comments

comments

Loading...