Alice de Blasio, la cake designer dei vip: da Chiara Ferragni a Giuliano Sangiorgi, intervista esclusiva

DolceAlice, ideato da Alice de Blasio, è una delle realtà italiane più floride e fortunate dell’Event Planning e Cake Design. Tra i suoi clienti, praticamente i vip più in vista della Capitale e non solo.

Noi di VelvetMag l’abbiamo intervistata in esclusiva per saperne un po’ di più su un mestiere così faticoso, ma anche affascinante e pieno di soddisfazioni.

Alice, lei è tra le cake designer più conosciute; ma da dove è nato l’amore per questo lavoro?

“In realtà ho un background completamente diverso, è un punto a cui sono arrivata successivamente, dopo aver studiato, essermi laureata e aver lavorato in settori completamente diversi, tra cui quello di ufficio stampa presso Valentino, tra Milano e Parigi, o Benetton. Dopo queste esperienze ho deciso di rientrare a casa, anche spinta dal desiderio di creare una famiglia, di un ritorno alle origini. Anche se venendo da una famiglia di imprenditori, la voglia di costruire qualcosa, il richiamo verso il lavoro è stato forte. E questa mia forza è stata importante. L’amore per le torte nasce da molto piccola, con una ricetta di famiglia, antichissima, che è tutt’ora il mio cavallo di battaglia. Si tratta di una speciale torta al cioccolato. Perché per me è fondamentale che un dolce non sia solo bello, ma anche buono”.

 

Lei ha lavorato anche per Chiara Ferragni, l’influencer più seguita in assoluto. E poi tantissimi altri vip. Ci racconta qualcuna di queste esperienze?

Chiara Ferragni l’ho conosciuta grazie a sua madre, che è una scrittrice, e ha voluto una mia creazione ispirata proprio al suo romanzo. Diciamo che “l’aggancio” è stato quello! E’ stato molto bello poi lavorare anche per sua figlia, e soprattutto per il piccolo Leone”.

 

” Un’altra esperienza lavorativa memorabile è stata con Giuliano Sangiorgi (il cantante dei Negramaro, ndr), che mi ha contattata per creare una torta in onore del suo quarantesimo compleanno ben…tre giorni prima! E’ stata una bella sfida, alla fine ho creato una torta decorata da una stella, come il nome di sua figlia, e un cavalluccio rosso”.

 

Qual è stata la richiesta più “estrosa” ricevuta a lavoro?

“Beh, succede spesso, non abbiamo tutti lo stesso gusto. Io cerco di indirizzare i clienti verso il bello, verso l’eleganza. Il mio stile è fatto da colori tenui, forme delicate. Dopotutto, anche una torta è una vera e propria opera d’arte“.

 

 

 

Comments

comments