Cioccolata Lindt ritirata dai negozi: contiene plastica. Come comportarsi

Cioccolata Lindt ritirata dai negozi: contiene plastica. Questa la notizia diramata dalla Coop Svizzera. Si tratta dell’ennesimo ritiro di prodotti alimentari dal mercato. Il motivo è legato alla presenza di plastica, la quale ovviamente potrebbe creare danni alla salute dei consumatori. Nello specifico, la Lindt ha dovuto ritirare dal mercato le tavolette di cioccolato Bretzel al latte. Un dettaglio, tuttavia, può tranquillizzare la clientela Italia: il prodotto viene venduto solamente in Svizzera e non in Italia. Il lotto coinvolto dal richiamo è la tavoletta di cioccolata Lindt da 100 grammi, articolo n°. 6.315.752 con numero di lotto L2979 e data di scadenza 31 gennaio 2020.

Come in ogni caso, chiunque abbia acquistato quei Bretzel di cioccolata Lindt deve evitare di consumarli. Dopo aver opportunamente controllato il lotto e la scadenza si consiglia di riportare il prodotto nel negozio presso il quale è stato effettuato l’acquisto. L’esercente provvederà al rimborso oppure alla sostituzione con una confezione integra.

Cioccolata e altri alimenti ipocalorici: cosa fare per smaltirli?

Quando ci si appresta a mangiare qualcosa di un po’ più calorico del solito si finisce col domandarsi implicitamente quanti sforzi andranno fatti per ‘rimediare’, ovvero cosa si dovrà fare per smaltire quelle calorie che di certo non faranno bene al girovita. Il sito Buddy Loans ha provato a dare una risposta a questa domanda creando una serie di infografiche che forniscono esempi dettagliati per ciascun cibo: i più desiderati, le calorie contenute, il tempo che occorre per bruciarle, gli esercizi più efficaci per farlo.

Loading...

Uno dei più gettonati è la classica barretta di cioccolato: una da 45 grammi contiene circa 237 calorie e per evitare di accumularle sarà opportuno fare 21 minuti di attività cardio (25 per le donne) o 28 di potenziamento (33 per le donne). Cosa consigliano gli esperti? Una serie da 8 squat e 5 serie da 8 di bilanciere (schiena dritta, portare il bilanciere in basso piegando solamente le gambe).

Insalata ritirata: rischio listeria

Problemi per alcuni lotti di insalata mista capricciosa Centrale del latte, Terra & Vita e First/L’Alco con scadenza il 22, 23, 24 e 25 gennaio 2019. Colpa, a quanto emerso da specifiche analisi, dalla possibile presenza di listeria. La contaminazione potrebbe causare gravi problemi alla salute dei consumatori, di conseguenza è stato diramato un allarme con tutti i dettagli necessari per provvedere al ritiro e prevenire ogni rischio. I lotti interessati, per la Centrale del Latte, sono quelli contrassegnati dai numeri 15L4M255 – 16L4M255 – 17L4M255. Per First sono stati ritirati i lotti 15L6M255 e 16L6M255, confezione da 150 grammi con scadenza 22 e 23 gennaio. Per Terra & Vita si tratta invece del lotto A15L6M255 con scadenza 25 gennaio, sempre nella confezione da 150 grammi.

Photo credits Facebook

Comments

comments

Loading...