Creatura misteriosa: il gatto con un occhio e senza naso. Ecco perché è nato così [FOTO]

Si potrebbe parlare di una creatura misteriosa, quando a prima vista si osserva questo gatto dalle sembianze particolari. Il micio è nato infatti con un occhio e senza naso. Gli esperti spiegano però, perché è venuto al mondo con queste caratteristiche. A raccontare la sua storia è il Fuzzy Texan Animal Rescue, che si è preso cura di lui subito dopo la sua nascita.

Il piccolo micetto, oltre ad avere delle dimensioni molto più piccolo del normale è nato con una rara malattia, con la quale dovrà combattere tutta la vita. Il gattino, nato in un rifugio insieme ad un unico fratello, morto qualche istante dopo essere venuto al mondo. Una sorte simile poteva capitare al gatto con un occhio solo e senza naso, ma i volontari stanno facendo il massimo per aiutarlo.

La storia del gatto senza naso

Il gattino, che oggi si trova ancora in cura presso il Fuzzy Texan Animal Rescue, è stato chiamato Voldemort (come il cattivo della saga di Harry Potter, probabilmente perché senza naso entrambi. I volontari lo chiamano affettuosamente Voldy ed è un redivivo. La volontaria Rachel che si sta prendendo cura di lui, racconta: “Ha una fessura nella parte anteriore del suo palato duro ed il labbro leporino unilaterale. E come se non bastasse è nato senza un naso funzionale e molto probabilmente non ha neanche l’occhio destro”. Voldy è una creatura misteriosa, quanto singolare e speciale. (Continua dopo la foto)

Come vive Voldy

La volontaria Rachel che si è subito innamorata di lui, ha iniziato subito ad alimentarlo con un tubicino che arriva direttamente nel suo esofago, superando il problema del palato. Rachel spiega: “Continuavo a ripetermi, ‘se sopravvive per le prime 24 ore, sarò più fiduciosa’. Poi è diventato ‘se vivrà una settimana, sono sicura che ce la farà’. E così sta succedendo. Il piccolo Voldy è un neonato frizzante, e anche molto impertinente”. La volontaria continua poi simpaticamente: “Se sono in ritardo anche solo di un paio di minuti per dargli da mangiare di notte, me lo farà capire senza mezzi termini”. (Continua dopo la foto)

Voldy sopravviverà?

Rachel, i medici e i volontari che si stanno prendendo cura di Voldy, sono molto fiduciosi e credono che se il micetto, continua a fare progressi potrà sopravvivere, come un qualsiasi altro suo simile. Rachel in merito racconta: “Il fatto che stia guadagnando peso e sia sempre più attivo ci dimostra che è un combattente con una grande voglia di vivere. Nel giro di una settimana, è passato dal peso di 63 grammi a oltre 100. E la sua energia è aumenta vertiginosamente. Ogni giorno per lui è una pietra miliare”.

La ricerca continua

Dal Fuzzy Texan Animal Rescue, fanno sapere inoltre che il centro sta lavorando a stretto contatto con i veterinari per continuare la ricerca sul caso raro di Voldy e nello stesso tempo, per trovare soluzioni chirurgiche che possano agevolare le sue condizioni di vita. Rachel confessa: “Ora respira attraverso il labbro leporino con la bocca chiusa. Quindi presto si dovrà intervenire sulla palatoschisi, e ci sono buone probabilità di riuscita“. La volontaria fiduciosa in fine conclude: “Faremo faremo tutto il possibile per fare in modo che questo cucciolo abbia una buona qualità della vita”.

Photo Credits Facebook/ Fuzzy Texan Animal Rescue

Comments

comments