Categories: FoodStyle

Fortunato al Pantheon:il video che ti svela il segreto per bere 80 etichette tutte in una volta! [VIDEO]

1 anno ago

 
La storia di Fortunato al Pantheon inizia 44 anni fa e oggi si rinnova con uno style innovativo e all’avanguardia nel settore enogastronomico. Nella sua storica location nel cuore della Roma antica al civico 55 di via del Pantheon, arrivano due novità che accontentato i palati: un fish bar e una sala con mescita vini con sistema Enonatic in grado di offrire fino a 80 etichette al bicchiere.
Sistema Enomatic che funziona con una smart card ricaricabile
Cosa c’è di nuovo a Roma? A questa domanda spesso si pensa a una risposta con una proposta di una nuova apertura,una new entry nel panorama enogastronomico romano, e invece no, questa volta la soluzione ha un nome che sa di tradizione come Fortunato al Pantheon. Allora l’innovazione dove sta? Se vi affacciate nel centro di Roma già dalla strada potrete accorgervi delle modifiche alla struttura della storica location, rinnovo di due spazi uno dedicato al fish restaurant bar e l’altro il Wine bar. Un’offerta che si bilancia tra una scelta di crudi e di vino, incorniciati della tradizionale attenzione al cliente e completata dalla cucina con piatti della cultura culinaria italiana a tutto tondo. Una pescheria a vista all’interno del locale, permette agli ospiti di osservare gli Chef al lavoro con preparazioni espresse di pesce freschissimo e si trova in una piccola e graziosa saletta privé che affaccia su Via del Pantheon, separata dal resto del ristorante e ideale da prenotare per eventi riservati a pochi amici e famigliari o per pranzi e cene più intime. Il pescato di eccellenza arriva giornalmente al ristorante dal porto di Civitavecchia, da Anzio e dalla Sardegna, insieme alle migliori selezioni di ostriche e frutti di mare.
Enomatic permette di mescere diverse quantità di vino evidenziando i diversi costi
Il Wine Bar attiguo al ristorante, è dedicato agli appassionati del vino del buon bere, per loro è stata pensata l’introduzione del  sistema Enomatic che riesce a mescere fino a 80 diverse etichette. L’opportunità di avere questa innovazione permette di poter bere più vini al bicchiere e avere una varietà di scelta che differentemente non sarebbe possibile. Il sistema funziona con una smart card personale che a fine degustazione presenta il conto. Il funzionamento è molto semplice, la card viene inserita nell’apposita feritoia della macchina e poi si può scegliere il vino e la quantità che si desidera degustare, tutto con massima trasparenza di costi, la quantità del vino è indicata con i disegni del vino nel bicchiere, non ci si può sbagliare anche se il cliente fosse un cinese!
Il Wine Bar di Fortunato al Pantheon
Ogni giorno viene proposto l’aperitivo gourmet con la degustazione delle migliori specialità di formaggi e salumi serviti sui taglieri o di delizie gastronomiche ricercate, accompagnate dalle eccellenze del vino al calice (da scegliere tra oltre 80 etichette proposte a rotazione settimanale ) grazie alla tecnologia dell’innovativo sistema Enomatic, che consente di mantenere intatte le caratteristiche del vino per oltre tre settimane dall’apertura della bottiglia. Giuliano Raspagliosi,(nel video) Sommelier di Fortunato al Pantheon  dice:-“E’ possibile degustare i vini delle piccole Cantine, così come quelli delle grandi etichette nazionali e internazionali, con la proposta ogni giorno di nuove realtà da far scoprire ai clienti, perché  il vino non è solo bere, dietro una bottiglia ci sono anche delle bellissime storie da raccontare”.

L’angolo del pesce e dei crudi di Fortunato al Pantheon
Da pochi giorni all’interno del Wine-Bar è stato inaugurato anche uno spazio dedicato al Cocktail-Bar, dove poter gustare fino al dopocena drink creativi e tradizionali, miscelati ad arte dalla bravissima bartender Stefania Stampone.Cheers!
Informazioni:
Indirizzo: Fortunato al Pantheon
Via del Pantheon, 55.
Telefono:066792788
Apertura: dal Lunedì al Sabato, chiuso la domenica
Orari: pranzo12:30 – 16:00. Cena18:45 – 23:30
Leave a Comment

Leave a Reply