"
CinemaPrimo piano

Concerto del Primo Maggio: Ambra Angiolini e Lodo Guenzi alla conduzione, ecco tutti i nomi degli artisti che si esibiranno [FOTO e VIDEO]

Il Concerto del Primo Maggio è ormai giunto alla sua ventinovesima edizione, e si appresta ad occupare ancora una volta Piazza San Giovanni per celebrare come ormai da tradizione la Festa dei Lavoratori.

Tutte le novità dalla conferenza stampa di oggi

Oggi martedì 23 aprile 2019 in Rai si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Concerto Primo Maggio a Roma 2019, con la partecipazione dei Segretari Confederali di CGIL CISL e UIL, Stefano Coletta (Direttore di Rai 3), Massimo Bonelli (Direttore Artistico e Organizzatore del Concerto del Primo Maggio) e i conduttori, finalmente svelati.

Confermati al timone della conduzione Ambra Angiolini e Lodo Guenzi: “Volevamo replicare la grandissima armonia della festa che si era creata lo scorso anno. Come nelle migliori famiglie, non potevamo fare a meno di loro neanche quest’anno” spiegano gli organizzatori. Il binomio Angiolini-Guenzi viene così riconfermato, soprattutto rispetto all’influenza che sembrerebbe aver avuto sullo share dell’edizione 2018: una media dell’8%, che ha interessato fasce d’età importanti; quella dei 15-24 per quanto riguarda le ragazze, e dei 24-34 per i ragazzi; significativa anche la partecipazione della fascia di laureati, un target che dimostra come questo evento sia ancora un riferimento culturale per i giovani. Stefano Coletta – direttore Rai3 – fa notare durante la conferenza come la musica, che prima non faceva parte dell’offerta Rai3, ora venga sempre più richiesta dagli spettatori: proprio ieri sera uno speciale su Mina andava in onda e conquistava il 7% di share.

Stefano Coletta e Massimo Bonelli sembrano essere d’accordo sul successo di Ambra Angiolini alla conduzione, una presenza che secondo il Direttore di Rai3 e il Direttore Artistico del Concertone, garantirà una vittoria anche quest’anno. La Angiolini si è rivelata essere particolarmente adatta al format, grazie alla doppia abilità nel gestire l’enorme vortice di artisti e allo stesso tempo nel riuscire a farne uno spettacolo televisivo: “Ambra ha saputo davvero contenere questi due livelli con professionalità. Ha portato su quel palco il suo codice ‘popolare’, semplice, di attenzione verso il pubblico”.
La stessa Ambra Angiolini, entusiasta di poter replicare l’esperienza, confessa di essere molto legata a questo evento ed esordisce con un’immancabile battuta sul “maglioncino della polemica” che tanto aveva fatto discutere lo scorso anno: “Comunico che salirò in pace su quel palco con lo stesso maglioncino, se è questo che volete sapere” (intervento completo nel video in fondo all’articolo, ndr).  Ricordando l’edizione 2018, la conduttrice sottolinea ancora: “Non ci sono state situazioni imbarazzanti, neppure con un pubblico lasciato libero. Anche questo è un bel segnale”.

La lista di tutti gli artisti che si esibiranno

Achille Lauro
Anastasio
Bianco ft Colapesce
Canova
Carl Brave
Coma_Cose
Daniele Silvestri
Dutch Nazari
Eman
Eugenio in Via di Gioia
Ex-Otago
Fast Animals and Slow Kids
Fulminacci
Gazzelle
Ghali
Ghemon
Izi
La Municipàl
La Rappresentante di Lista
La Rua
Lemandorle
Manuele Agnelli ft Rodrigo D’Erasmo
Motta
Negrita
Noel Gallagher’s High Flying Birds
Omar Pedrini
Orchestraccia
Pinguini Tattici Nucleari
Rancore
Subsonica
The Zen Circus
e con: 
I Tristi, Giulio Wilson, Margherita Zanin (vincitori 1M NEXT 2019), Ylenia Lucisano (Doc Live), Ferdinando (Barezzi), Walter Celi (Arezzo Wave).

Un cast di giovani, in cui spicca la scelta di inserire soprattutto artisti del panorama emergente. Come fa notare il conduttore Lodo Guenzi (frontman de Lo Stato Sociale), dopo la “grande sbornia dei cantanti indipendenti, che ora stanno iniziando a diventare pop”, adesso proprio questo giovane cantautorato è chiamato a esprimere i disagi e le esigenze degli italiani, forse addirittura meglio di quanto riuscirebbero a fare gli artisti più “anziani”. Soprattutto perché “Il concertone non è solo una festa” – interviene Giorgio Graziani, CISL – “La piazza deve unire. Il lavoro unisce, e questo evento deve stimolare anche la riflessione politica tra i giovani”.

Il Concerto del Primo Maggio 2019 sarà trasmesso come ogni anno in diretta su Rai 3 a partire dalle ore 15 e fino a mezzanotte, mentre Radio2 sarà on air dal backstage, in diretta live e social con Gino Castaldo, Ema Stokholma, Carolina Di Domenico e Melissa Greta Marchetto. La rassegna si svolgerà in Piazza San Giovanni Laterano a Roma, a ingresso ovviamente libero.

 


Back to top button
Privacy