Un uomo si getta in un fiume gelato: il motivo sconvolge e commuove [FOTO]

Un coraggio immenso ha attraversato un uomo che si getta in un fiume gelato. Il motivo dietro al suo gesto è talmente incredibile che sconvolge, ma allo stesso tempo commuove tutti. Il protagonista della vicenda ha spiegato cosa è accaduto, lasciando tutti senza parole. Elijah Barkley era andato a pescare con la famiglia nel West Virginia quando si accorto che stava succedendo qualcosa di strano.

Il protagonista della vicenda è stato colpito da particolare avvistamento e non ha desistito un attimo, dal buttarsi nelle acque gelide. Elijah Barkley racconta: “Un ranger poco prima mi aveva detto di fare attenzione a un orso orfano che vagava nella zona e che senza la madre non era in grado di cavarsela da solo e quando l’ho visto in acqua non ci ho pensato due volte: sono intervenuto per soccorrerlo”.

Il salvataggio nel fiume gelido

L’uomo è stato subito sorpreso dall’animale in difficoltà e senza esitare un solo istante, si è gettato nel fiume gelido per salvarlo. Elijah Barkley, ha raccontato: “Ho visto un giovane orso nero che stava affogando e mi sono buttato in acqua per salvarlo senza neanche pensare alle conseguenze”. Prosegue l’uomo: “Aveva la testa sott’acqua e non c’era tempo da perdere”. Così si è buttato nel fiume gelido. Raggiunto l’animale in difficoltà, lo ha afferrato dal collo e lo ha messo in salvo a riva. All’inizio il giovane orso sembrava aver perso la vita, ma si è ripreso poco dopo. Conclude Barkley: “Mi hanno ringraziato in molti. Non avrei mai pensato di fare una cosa del genere”. Ora si sta occupando dell’animale Joel Rosenthal, un esperto di orsi che gestisce un centro di riabilitazione chiamato Point of View Farm. Messo in salvo, dopo le dovute cure, l’orso potrà ritornare alla sua vita. (Continua dopo la foto)

Loading...

Photo Credits Facebook

Una storia simile

Ryan Arens, questo il nome del corriere di UPS, ha dichiarato: “Era come una specie di grido di aiuto. Ma non riuscivo a vedere cosa stava succedendo”. L’uomo in quel momento, stava girando intorno a uno stagno gelato, a bordo del suo furgone per le consegne. Posizionandosi in un luogo migliore, ha avuto la possibilità di vedere con più facilità di cosa si trattasse. Ha immediatamente notato uno strato di ghiaccio sottile sullo stagno e al centro qualcosa di scuro sembrava galleggiare. A quel punto l’uomo ha dichiarato: “Sono uscito dal mio mezzo e poi ho capito che quello nello stagno era un cane“.

Il gesto eroico

Nonostante le temperature sotto lo 0°, l’uomo non ha esitato un attimo ad intervenire in soccorso del cane. Con molta commozione, Ryan Arens, ha raccontato: “Poi ho visto che si stava aggrappando al ghiaccio“. Il rumore sospetto era proprio ‘l’urlo d’aiuto’ del povero quattro zampe intrappolato. Concitato il corriere ha raccontato: “Il mio cuore batteva forte. Ero un po’ spaventato e nervoso sapendo che probabilmente avrei fatto qualcosa di stupido“. A quel punto racconta l’uomo, che diverse persone si erano radunate attorno allo stagno colpite dalla scena e una piccola barca a remi, stava cercando di avvicinarsi al cane. Ma Arens, non ha esito ed ha compiuto un gesto eroico: “Mi sono tolto la divisa, il cappello e sono rimasto in boxer, ho tenuto solo le calze sapendo quanto può essere tagliente il ghiaccio”.

Comments

comments

Loading...