"
Cinema

Avengers Endgame: record mondiale di incassi e video epic fail

Avengers Endgame non ha bisogno di alcun tipo di introduzione: è decisamente la pellicola più attesa di tutti i tempi. Infatti ha polverizzato, in poche ore, qualsiasi record cinematografico esistente, annientando la concorrenza. Il lungometraggio dei fratelli Russo, l’ultimo che chiude il cerchio della saga Avengers, ha attualmente battuto 144 record in pochi giorni. Ha debuttato con 350 milioni di incassi nel primo weekend, superando il suo capito precedente, Infinity War, di quasi 100 milioni. Ha ottenuto 330 milioni solamente grazie alle proiezioni avvenute in Cina. Alcuni cinema del mondo sono stati aperti per ore ed ore, senza mai smettere di proiettare la pellicola, fino a 70 volte di fila. Questo per permettere a tutti di poter vedere il film in un tempo relativamente vicino alla data di uscita e per smaltire le file chilometriche.

Il film ha battuto 12 record per quanto riguarda la prevendita dei biglietti, con la conferma dell’accoglienza senza paragoni arrivata da catene come FandangoAtom TicketsAMC e Regal. Persino nel Regno Unito ha vinto sulla pellicola 007 Spectre. Sarebbe davvero infinita la lista dei record battuti, anche solo nelle prime ore di proiezione. Ciò che sappiamo è che, attualmente, il film è arrivato a superare 1.2 miliardi di incassi. 

Endgame riprende riprende il racconto là dove Infinity War lo aveva lasciato con il despota Thanos (Josh Brolin) che era riuscito nel suo piano. Aveva infatti sterminato meta’ degli esseri viventi dell’universo, supereroi compresi. La difficoltà di quest’ultimo capitolo era proprio quella di battere la grandiosità del suo precedente. Impresa quasi impossibile! Si parte proprio dagli gli Avengers superstiti: Iron Man (Robert Downey Jr), Vedova Nera (Scarlett Johansson), Captain America (Chris Evans), Thor (Chris Hemsworth), Hulk (Mark Ruffalo), War Machine (Don Cheadle), Occhio di Falco (Jeremy Renner). A loro, poi, si aggiungono le nuove entrate, un po’ sottotono, Ant-Man (Paul Rudd) e Captain Marvel (Brie Larsson). Piccola nota: fa commuovere l’ultimo cameo di Stan Lee.

Parte del viaggio è la fine” ha detto Tony Stark nel primo trailer. E infatti Avengers: Endgame è la fine di un viaggio, lungo 11 anni, in cui sono salite a bordo così tante persone che, inevitabilmente, non tutti sono stati felici della meta. Undici anni e ventidue film, mica niente. Ma, un po’ come all’ultimo giorno di scuola, alla fine guardi al complesso delle emozioni, non soffermandoti troppo sui particolari. Il film è anche l’ultima fatica dei Marvel Studios, quello che chiude una pagina importante del Marvel Cinematic Universe.

Felici, emozionati, delusi, in polemica, nostalgici e pretenziosi. Eccoli i gli ammiratori più affezionati della saga che, all’uscita dai cinema, hanno iniziato a fare il conto con le sensazioni del dopo-visione. Ammettendo che, durante la proiezione, l’entusiasmo sia stato così tanto, da prevalere anche sullo sfacelo di alcune decisioni, opinabili. Ma, in effetti, quest’ultima pellicola di 181 minuti, in più punti ha ricordato agli spettatori perché, dopo 11 anni, sono ancora lì. E perché, alla fine, si è sempre ritornati al cinema, dal 2008 ad oggi.

Non è una pellicola perfetta, oggettivamente e tecnicamente. Tutta la prima parte, che dura quasi due ore, è totalmente in disarmonia con la seconda. Zoppica la sceneggiatura delle prime scene, sembra quasi un rallentamento della realtà, peccano anche i dialoghi, che ti fanno rimpiangere tutti i film precedenti. La trama tentenna anche sulle tempistiche, troppi minuti dedicati allo stallo dei personaggi, caduti in disgrazia. Poco tempo dedicato invece ai nodi spinosi e alla scoperta di Tony sui viaggi nel tempo. Sono delusi anche i fan che aspettavano un approfondimento maggiore di determinati personaggi, che hanno pagato le conseguenze di un intento più moralista della Marvel. In effetti sono stati “premiati” coloro che non vedremo più, a scapito dei nuovi arrivati, in testa a tutti Captain Marvel.

Per celebrare il successo globale del film, i Marvel Studios hanno deciso di pubblicare un video. Una sorta di “cortometraggio” che sia degno dei festeggiamenti per la pellicola. Con un grandissimo epic fail: il video è pieno di spoiler, per coloro che il film non l’hanno ancora visto. La politica anti-spoiler di Avengers: Endgame è andata a farsi benedire con questo nuovo trailer, che anticipa addirittura la presenza di qualche personaggio. Si vedono infatti Professor Hulk, il “nuovo” Thor che impugna Mjolnir e Stormbreaker contemporaneamente, e infine Pepper Potts che indossa l’armatura costruita per lei da Tony Stark.

 

Back to top button
Privacy