"
MondoNews

Panico in Florida: Boeing 737 finisce nel fiume, passeggeri feriti

Tragedia sfiorata begli Stati Uniti. Un Boeing 737 finisce fuori pista a Jacksonville e atterra nel fiume lì vicino, il St. Johns. È successo in Florida, nella notte fra ieri e oggi 4 maggio. Il velivolo proveniva dalla base di Guantanamo, a Cuba, e aveva a bordo 136 persone fra passeggeri ed equipaggio. Secondo quanto riferito dai media americani, sono stati tutti tratti in salvo anche se 21 di essi, affermano le autorità, sono stati trasportati in ospedale in seguito a ferite lievi.

L’aereo, affittato dal Dipartimento della Difesa, era operato dalla Miami Air International. Si tratta di una compagnia aerea di charter che vola da Guantanamo alle basi di Jacksonville e Norfolk, in Virginia. I suoi voli ospitano solitamente militari che vengono spostati da una base a un’altra e i membri delle loro famiglie. I soccorsi sono arrivati immediatamente sul posto e, dopo aver portato al sicuro i militari e le loro famiglie a bordo, sono ancora al lavoro per cercare di contenere la fuoriuscita di carburante nel fiume.

L’incidente sarebbe stato causato dal maltempo ma ancora le cause precise non sono note. Per Boeing si tratta di una nuova grana dopo la messa a terra dell’intera flotta di 737 Max. Il colosso dell’aviazione afferma di essere a conoscenza dell’incidente e di essere al lavoro per raccogliere tutte le informazioni necessarie sull’accaduto. Informata dell’accaduto anche la Casa Bianca che, riferisce il sindaco di Jacksonville Lenny Curry, ha offerto il suo aiuto.

Si è capito che c’erano problemi. Sono scese le maschere per l’ossigeno. Ma tutti erano relativamente calmi, grazie anche alla professionalità dell’equipaggio” afferma Cheryl Bormann, una delle passeggere dell’aereo finito nel fiume, al telefono con la Cnn. ”Non sapevamo se eravamo finiti in un fiume o nell’oceano. È stato tremendo’‘ aggiunge Bormann evidentemente scossa per l’accaduto. I passeggeri tratti in salvo e non feriti sono stati trasportati in un hangar della Naval Air Station di Jacksonville.

Foto dall’account Twitter dell’Official Jacksonville Florida Sheriff’s Office

Photo credits: Twitter / @JSOPIO

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy