Gin tonic, bevuto in piccole dosi accelera il metabolismo

Incredibile ma vero, a quanto pare da alcuni recenti ricerche sarebbe stato dimostrato che il gin tonic ha il potere di accelerare il metabolismo. Ecco in che modo.

Gin tonic, gli esperimenti sui topi hanno successo

Secondo recenti studi bere gin tonic aiuta a accelerare il metabolismo. Si tratta di un’affermazione che genera un po’ di dubbi, dal momento che si tratta pur sempre di un alcolico, ma secondo gli scienziati che hanno condotto l’esperimento, il gin tonic risulterebbe molto efficace nell’accelerazione del metabolismo.

Ovviamente si parla di piccole dose, ed essendo un alcolico non si deve mai esagerare. Sebbene l’esperimento sia stato condotto solo sui topi al momento, i ricercatori sono molto fiduciosi che la proprietà sia valida anche per gli esseri umani.

Gli scienziati hanno dato acqua ad una metà dei topi, mentre all’altra gin tonic. Questi ultimi hanno dimostrato un aumento metabolico pari al 17 %. Questa proprietà molto importante gli deriva dalle bacche di ginepro, con cui è realizzato il liquore.

Pochi sorsi per grandi vantaggi

Come ribadiamo si tratta di un alcolico e pertanto non si consiglia di esagerare. Le proprietà benefiche del gin tonic, infatti, si manifestano se viene assunta una piccola quantità, e non se ci si ubriaca!

Se bevuto con moderazione, dunque, può avere alcuni importanti effetti benefici sulla salute. Oltre ad accelerare il metabolismo, infatti, le bacche di ginepro hanno molti altri effetti positivi. 

Queste bacche, infatti, sono particolarmente conosciute per la capacità di aiutare a prevenire le infezioni. Sono anche utili a contrastare le malattie cardiache, prevenire le malattie renali e del fegato. In ultimo risultano d’aiuto anche per la circolazione sanguigna.

Ovviamente queste sono le proprietà delle bacche di ginepro, con cui è creato il gin tonic, e non è ancora certo che il gin erediti tutte i loro benefici. La scienza deve ancora capire in che modo la fermentazione alcolica modifichi queste capacità.

 

Comments

comments