Paolo Lombardi: “La moda combatte insicurezza e bullismo”.

Paolo Lombardi è un modello e indossatore romano dalla lunghissima carriera. Insieme a una top degli anni d’oro della moda nella città eterna, Alessandra Cavagnero, ha fondato una scuola chiamata “Fashion & Backstage Academy” che offre la possibilità di imparare il portamento, il make up, l’hairstyle, ma anche di acquisire consapevolezza  e autostima. Perché fiducia in sé stessi, aspetto sicuro, atteggiamento aperto alle persone e alle nuove esperienze, sono armi per combattere depressione, isolamento e bullismo.

Ha iniziato a sfilare a 22 anni Paolo Lombardi, indossatore romano che, pur avendo superato gli “anta”, ancora calca le passerelle con la classe e l’eleganza che lo hanno sempre contraddistinto. Nel suo carnet griffe come Litrico, Balestra, Brioni. La moda è sempre stata una sua passione: non solo per gli abiti splendidi da indossare, le sfilate, i riflettori puntati su un mondo che rimane bellissimo e magico, ma anche per la consapevolezza e la sicurezza di sé che si acquista stando tanto tempo “davanti” agli occhi degli altri.

Infatti il dover mostrare alla platea un completo, un accessorio, un capo spalla con il necessario portamento, il dover affrontare l’emozione di tanti occhi puntati addosso e la paura di sbagliare, forgia il carattere migliorandolo. Il risultato è una maggiore sicurezza nel proprio aspetto, nella propria persona, un atteggiamento più pronto a socializzare con il prossimo e più resistente alla prepotenze e fenomeni come il bullismo.

“Ho sempre considerato il mio un bellissimo lavoro”, racconta lui ripensando ai suoi esordi in passerella. “Non nascondo però che non è facile porsi davanti a tanta gente, vestito come magari non lo saresti mai nella tua vita, sostenendo il loro sguardo e dominando l’emozione. Soprattutto all’inizio ti senti impreparato, insicuro, forse anche inadatto. Invece con il tempo, di passerella in passerella, scopri che non ti importa più se la gente guardandoti ti giudica o meno, perché ti senti bene con te stesso, sai che qualsiasi cosa indossi a fine passerella te la sfilerai, che giorno dopo giorno hai acquistato una classe e un portamento superiore agli altri. Perché non tutti sanno sfilarsi con eleganza il cappotto, o la sciarpa, o togliere il cappello davanti a una signora”.

La sicurezza in se stessi, secondo Paolo Lombardi, è il segreto per sentirsi bene con chiunque in qualsiasi luogo, per una migliore inclusione sociale. “Quando ti senti sicuro di conseguenza non giudichi più le persone dall’abito, non te la prendi se il primo che capita ti offende, reagisci in maniera appropriata se qualcuno pretende di metterti in un angolo. Il bullismo di oggi, alla fine, è questo. Credo che chiunque abbia cura della propria persona, fisicamente e spiritualmente, sia più forte e più “corazzato” rispetto agli altri ragazzi soprattutto in età difficili come quella adolescenziale e post-adolescenziale”.

Per questo insieme a una collega degli anni d’oro della moda a Roma, Alessandra Cavagnero, affascinante top model dalla bellezza mediterranea e dalla falcata elegante, ha deciso di fondare una scuola di portamento che fosse però anche una scuola di vita. “Si chiama Fashion & Backstage Academy, è un’accademia in cui si studia portamento, posa fotografica, video acting, trucco e acconciatura. E’ rivolta a chi vuole fare della moda la propria professione ma anche a tutti quei giovani e meno giovani che vogliono migliorare, o cambiare radicalmente, la propria immagine. Quello a cui noi puntiamo infatti è rafforzare il senso di adeguatezza di ciascuno. E lo facciamo curando ciò che nella cultura moderna ha importanza: l’immagine e l’aspetto. In campo umano questo rafforza notevolmente la sicurezza di sé rendendo meno “attaccabili” da chi vive per rovinare la vita degli altri. Come i bulli, appunto”.

Paolo Lombardi e Alessandra Cavagnero hanno tenuto corsi persino in un liceo classico romano, l’Anco Marzio di Ostia, per aiutare gli studenti a vincere la timidezza. “E’ stata una esperienza molto bella perché ti rendi conto davvero quanta insicurezza provino i ragazzi di quella età. Noi ce lo siamo ormai dimenticato, ma per loro è davvero uno stress rapportarsi con gli altri. Un giudizio negativo dei compagni di classe li può prostrare mentalmente. Per questo abbiamo fatto mettere tutti i liceali in circolo, li abbiamo invitati a presentarsi senza vergogna e a raccontarci cosa non gli piace di loro, su cosa avessero bisogno di lavorare per piacersi di più. Il risultato è stato emozionante”.

Tra i progetti futuri della Fashion & Backstage Academy c’è quello di tenere corsi in locali sequestrati alla “mala” di Ostia, per riaccendere nei giovani che vivono in contesti difficili la passione per il bello, per il buon gusto, per l’eleganza, per la legalità. “Abbiamo appena inoltrato la richiesta ufficiale di poter tenere i nostri corsi all’interno della palestra “Talento e Tenacia”, chiamata anche la “palestra della legalità”, una società sportiva dilettantistica senza scopo di lucro costituita dall’Asilo Savoia nei locali che prima erano teatro degli sporchi affari della malavita. E poi abbiamo organizzato per il prossimo 27 maggio una sfilata benefica, presso il Teatro del Lido di Ostia, con creazioni realizzate dai ragazzi del Centro di Igiene Mentale sempre di Ostia”.

La moda, per Paolo Lombardi ma anche tanti altri estimatori, continua a essere una forma d’arte che migliora la qualità della vita dell’uomo. E non lo fa solo attraverso gli abiti, ma con le tante iniziative collaterali che accendono i riflettori su disagio, intolleranza, povertà e tante altre cause che hanno bisogno di sostegno.

Photo Credits: Facebook, Paolo Lombardi Press Office

 

Comments

comments