"
NewsPrimo piano

ULTIM’ORA – Milano, bimbo morto in casa. Il padre: “L’ho ucciso io”

Ore 21:03 – Il padre, un ragazzo di 25 anni, Alica Hrustic, di origini croate, ha confessato l’omicidio del figlio, dopo essere stato fermato dalla polizia. Secondo la ricostruzione della polizia l’uomo avrebbe agito in presa ad un raptus: “Non riusciva a dormire, ha agito nel corso della notte in un momento di rabbia anche a seguito dell’assunzione di sostanza stupefacente di tipo hashish. L’uomo ha confessato – ha detto il funzionario di polizia secondo quanto riporta online Il Giornodi aver percosso il piccolo fino alla morte”.

Ore 16:52 – La famiglia vive nel quartiere di San Siro, a Milano. Secondo quanto riporta online Il Giorno, la famiglia – i due genitori e cinque bambini – viveva in quell’appartamento, occupato abusivamente, da un paio di mesi. Anche il padre del piccolo trovato morto sarebbe di origini croate, come la madre. Si tratterebbe di una situazione caratterizzata da altre violenze. I vicini raccontano di violenze precedenti sia contro la moglie che contro i bambini e di uso di droga da parte del 25enne fermato dalla polizia.

Ore 16:13 – La telefonata al centralino del 112 è arrivata alle 6.02. I genitori, in lacrime, hanno detto che il bambino aveva problemi respiratori ma all’arrivo dei paramedici era già morto. Secondo quanto emerso finora, sembra che il piccolo avesse i piedi legati, lividi e una ferita alla testa la cui natura non è stata ancora chiarita. La madre avrebbe dato la colpa al marito. L’uomo è stato localizzato grazie al suo cellulare alcune ore dopo dalla polizia e fermato in un appartamento in un zona vicina della città.

AGGIORNAMENTO ORE 13:33 – La polizia ha fermato il giovane padre del bambino. Gli investigatori sospettano che abbia ucciso il figlioletto.

Un bambino di 2 anni è stato trovato senza vita all’interno di un appartamento alla periferia di Milano. Secondo quanto appreso finora, il corpo del piccolo presenterebbe evidenti segni di violenza. Il personale paramedico intervenuto sul posto ha solo potuto constatare il decesso. La notizia è riportata online dall’Ansa.

A chiamare i soccorsi è stato il padre del bambino. Ma all’arrivo della polizia in casa c’era soltanto la madre, una ragazza croata di 23 anni. Le indagini si stanno concentrando sul padre, un 25enne italiano, che al momento non è reperibile.

Photo credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy