Coppie vip dimenticate: amori finiti che ci hanno fatto sognare

Vengono spiate, paparazzate, riempiono i giornali di gossip e le trasmissioni televisive con le loro storie avvincenti. Ci innamoriamo di loro e soffriamo, spesso, per le loro rotture inaspettate. Alcune amatissime, altre odiate dal pubblico: le coppie vip sono chiacchierate da sempre e continuano ad appassionarci con le loro storie fatte di fughe romantiche, tradimenti e viaggi esotici. Ogni periodo ne ha una che, in un modo o nell’altro, ci tiene tutti con il fiato sospeso. Vediamone alcune del passato che forse avevamo dimenticato…

Antonella Clerici e Massimo Giletti

È stato vero amore tra Antonella Clerici e Massimo Giletti. Legati da un’amicizia che è sotto gli occhi di tutti, i due in passato si sono anche amati: una storia breve, durata poco più di un anno, ma che ha lasciato il segno nella vita di entrambi. Un’attrazione nata nel 1992 nella mensa della RAI, sfociata in passione solo dopo il divorzio della Clerici dal giocatore di basket Giuseppe Motta. Il ricordo di Antonella a distanza di anni rimane timido e svela, forse, un po’ di risentimento: “Con Massimo Giletti, abbiamo avuto un’affettuosa amicizia. Lui è uno scapolone impenitente. Decisamente più forti le parole di Massimo che tradiscono, al contrario, una punta di rimpianto e senso di colpa: “Antonella, che non era più una ragazzina, desiderava una famiglia, un figlio, e io cominciai a stare male. Dentro di me la amavo ma capivo che non mi sentivo pronto per vivere ciò che voleva lei e non avevo il diritto di renderla infelice. Ho avuto tante donne, ma Antonella Clerici è stata il grande amore della mia vita.

Elenoire Casalegno e Vittorio Sgarbi

Un’incredibile coppia degli anni Novanta che forse in pochi ricorderanno. Sono stati insieme per ben quattro anni, dal 1993 al 1997. Una relazione che ha sempre mantenuto un profilo basso, lontana dai riflettori. D’altra parte quando la storia è iniziata Elenoire aveva appena 17 anni e Vittorio 41. È lecito pensare che i due si siano allontanati con ostilità; dai loro ricordi si fatica a trovare ancora un pizzico d’affetto o simpatia, soprattutto Sgarbi è rigido nell’affermare: “È stata la donna che più mi ha soggiogato. Aveva una psicologia da maschio. Era molto bella e femminile. Ma pretendeva di condurre il gioco, di avere un ruolo di primato, in contrasto con la mia visione”. Più serena la Casalegno, che con onestà non hai mai rinnegato cos’era, di Vittorio, a piacerle tanto: “Che cosa mi portò ad avere attrazione per Vittorio? La cultura. Con Vittorio c’è solo da imparare“.

Stefano Accorsi e Giovanna Mezzogiorno

Sono stati la coppia simbolo di una generazione, quella dei trentenni raccontati nel film cult di Gabriele Muccino, “L’ultimo bacio”, che ha consacrato entrambi alla fama. Riservati, schivi, belli e misteriosi, Accorsi e la Mezzogiorno si erano incontrati sul set del film “Più leggero non basta” nel 1998 (cioè 3 anni prima di girare il film di Muccino). Si sono innamorati subito, hanno conosciuto insieme il successo, diventando due degli attori più stimati e famosi del cinema italiano. La loro storia è durata molti anni, fino ad una rottura inaspettata e mai compresa. Nessun gossip fondato, nessuno scandalo confermato, nessuna dichiarazione intima. Solo le parole di Giovanna, a distanza di anni: “Io e Stefano non ci frequentiamo perché abbiamo fatto percorsi di vita molto diversi, ma se ci fosse l’occasione di rilavorare insieme assolutamente sì”. 

Jovanotti e Valeria Marini

Avremmo voluto essere lì in Sardegna, in quel villaggio turistico nel pieno degli anni Ottanta, solo per vederli innamorati, giovani, sconosciuti e ignari di come sarebbe andata la loro vita: “Non eravamo ancora famosi. Eravamo in Sardegna a lavorare. Lui era solare e pieno di gioia, come oggi. Il nostro primo bacio è stato in riva al mare”. Un amore estivo di quelli che fanno sognare, e che oggi Valeria Marini ricorda con affetto. Jovanotti, timido e riservatissimo da sempre, non ha mai rilasciato dichiarazioni in merito. Peccato non avere neppure una foto di quel loro periodo insieme; certo è che le parole di Valeria aiutano l’immaginazione: “È stato un flirt bellissimo. Lui bacia come canta, quindi benissimo”.

Anna Falchi e Fiorello

Una storia chiacchieratissima, nata nel 1994 e durata due anni: protagonisti assoluti del Sanremo 1995, lei valletta e lui cantante, Anna Falchi e Fiorello insieme erano incredibilmente belli. Passionali, simbiotici, attraenti. Lei tutt’ora ricorda quegli anni “esplosivi, intensi e bollenti, difficili da gestire”, soprattutto a causa dell’enorme gelosia di Fiorello, “non gli piace avere donne famose al proprio fianco”. Eppure è stato proprio lui a ferire lei, in maniera brusca e inaspettata. Anna ha raccontato di averlo trovato con un’altra donna, il giorno in cui lei è rientrata in casa a sorpresa per festeggiare il suo compleanno. Una ferita mai sanata, di cui però Anna Falchi non si vergogna, confessando con eleganza e dignità:Fiorello è stato l’uomo che ho amato di più, un grandissimo poeta. Ma per me è stato anche la più grande delusione“. 

Claudio Santamaria e Vittoria Puccini

Galeotto fu quel set: era il 2009 quando hanno girato insieme “Baciami ancora”, sequel del film cult “L’ultimo bacio” di Gabriele Muccino, che a quanto pare racconta amori tormentati tanto nella finzione quanto nella realtà. Vittoria Puccini e Claudio Santamaria uscivano entrambi da due relazioni importanti, lei con Alessandro Preziosi e lui con Delfina Delettrez. Tanti rumors prima della conferma ufficiale, una fuga romantica a Lisbona che ha segnato pubblicamente la loro unione, mai confermata dalla coppia. Una relazione difficile, durata fino al 2012. Perché è finita? Vittoria, sul set della miniserie Anna Karenina, ha trovato l’amore vero in Fabrizio Lucci, direttore della fotografia con cui tutt’ora sta insieme: “Mi sento finalmente appagata, arresa bene, in pace. Come quando ‘non devi più’: avere paura, fremere, cercare altro, aspettare”.

Laura Freddi e Paolo Bonolis

Erano i tempi di “Non è la Rai”: nel 1992 lei esordiva nel programma mentre lui prendeva le redini della conduzione della seconda edizione. Lei, 20 anni, innamorata persa. Lui, 31, ritrovava la felicità con Laura, dopo la fine del matrimonio con Diane Zoller. “Volevo essere la moglie di Paolo Bonolis. Ma le cose sono andate in modo diverso, e ne ho sofferto” ricorderà Laura Freddi anni dopo. “Paolo aveva un matrimonio alle spalle, due figli e ferite ancora aperte. Quando, dopo tre anni insieme gli ho chiesto di concretizzare il rapporto, si è tirato indietro. Allora l’ho lasciato. Qualche mese dopo ha cambiato idea e mi ha chiesto di sposarlo. Ma a quel punto non mi sentivo più sicura. Paolo allora ha pensato che avessi un altro”. Una storia d’amore importante e finita, forse, per coincidenze e tempi sbagliati. Il rispetto e l’amicizia non ha mai smesso di legarli. Laura oggi è mamma di Ginevra e compagna di Leonardo D’Amico, mentre Paolo si è risposato con Sonia Bruganelli… entrambi continuano a ricordare la loro storia con affetto e delicatezza.

Comments

comments