Fallimento Mercatone Uno, i lavoratori: “L’abbiamo saputo da Facebook”

Shernon Holding, la società che gestiva punti vendita di Mercatone Uno, è stata dichiarata fallita. Lo rende noto la Filcams-Cgil di Reggio Emilia con una nota. Davanti a numerosi negozi chiusi si sono svolti ieri 25 maggio presidi e sit-in dei lavoratori.

I lavoratori di Mercatone Uno, storico marchio imolese dell’arredamento che accompagnò i trionfi ciclistici di Marco Pantani, sono venuti a conoscenza del fallimento via Facebook nella notte. “Non c’è stata nessuna comunicazione ufficiale da parte dell’azienda”, ha spiegato Luca Chierici, segretario della Filcams di Reggio Emilia.

Shernon Holding aveva acquisito i 55 punti vendita meno di un anno fa e circa un mese fa aveva presentato domanda di ammissione al concordato preventivo. Sono oltre 1.800 i dipendenti in tutta Italia. Per il 30 maggio su Shernon-Mercatone Uno era stato convocato al ministero dello Sviluppo economico un tavolo di crisi.

Il tribunale di Milano ha riscontrato, per la Shernon Holding, un indebitamento complessivo di 90 milioni maturato in nove mesi. Con perdite gestionali fisse di cinque-sei milioni al mese, aggiunto “alla totale assenza di credito bancario e di fiducia da parte dei fornitori”.

È questo, secondo l’avvocato Marco Angelo Russo, curatore del fallimento Shernon, il motivo per cui non è stata ravvisata la possibilità di continuare l’attività imprenditoriale del Mercatone Uno. Il tribunale, spiega l’avvocato Russo, “si è proposto di verificare la possibilità di continuare l’attività imprenditoriale sotto l’egida del Curatore fallimentare. L’obiettivo era di conservare il valore dell’azienda e i posti di lavoro. Questa verifica ha dato esito negativo perché i costi da affrontare per esercitare l’attività erano irrimediabilmente e notevolmente superiori ai possibili ricavi. Quindi era impossibile proseguire l’attività senza arrecare gravi pregiudizi ai creditori”.

La curatela è stata quindi autorizzata a restituire l’azienda all’amministrazione straordinaria del gruppo Mercatone Uno. “Da ministro del Lavoro non posso che essere preoccupato per la notizia della chiusura dei punti vendita Mercatone Uno in tutta Italia a causa del fallimento della Shernon Holding Srl”. Così su Facebook il vicepremier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, che annuncia di aver anticipato a lunedì 27 il tavolo sulla vertenza al ministero. Tavolo, si legge “che servirà prima di tutto a salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti di Mercatone Uno, ma anche a fare chiarezza sulla responsabilità della proprietà nella loro gestione”.

Marco Pantani correva per la Mercatone Uno

Photo credits: Twitter

Exit mobile version