"
MusicaPrimo piano

L’Holi Festival giunge alla VI edizione: Summer Tour 2019, tra musica e colori

Holi, il festival dei colori: sabato 8 giugno a Schio (Vicenza)

Cinque edizioni di successo, un trionfo continuo di sold out per un totale di mezzo milione di partecipanti: l’Holi è il festival di colori più famoso in Italia, e si conferma ormai come fenomeno di tendenza che ha conquistato trasversalmente i più giovani e i più grandi, famiglie e teenager, con una formula d’intrattenimento fatta di divertimento e vivacità.

Un’idea fresca e contemporanea, portata in Italia da Marco Bari e Fabio Lazzari, due giovani organizzatori di eventi: il festival non ha attirato perfino l’attenzione del cinema già nel 2016, entrando negli schermi italiani grazie al film “Forever Young” del regista Fausto Brizzi. Gli organizzatori, soddisfatti ed entusiasti, promettono che la prossima edizione sarà ancora più forte delle altre: “Siamo felici di portare l’Holi con i suoi messaggi di amore e amicizia a tutto il pubblico di Schio, sarà un esordio incredibile”.

Holi VI edizione – Summer Tour

4mila partecipanti già per la data d’anteprima a Piazzola del Brenta, un esordio che preannuncia un tour estivo dai numeri importanti. La prima tappa ufficiale sarà proprio quella di oggi, 1 giugno, a Sottomarina, una località affezionata che ha registrato clamorosi sold out in tutte le scorse edizioni del festival.

L’evento si sposterà domenica 2 giugno al Carroponte di Milano, prima di raggiungere la tappa-novità di questa sesta edizione: la città di Schio. Sabato 8 giugno infatti, il festival dei colori inonderà anche la realtà vicentina, ospitato nell’area concerti Palacampagnola durante il Summer Festival del team Schoolacciami. Dalle 16 alle 20 sarà una festa continua, all’insegna di musica e intrattenimento, intervallata ogni ora dal lancio delle polverine colorate sotto la guida del vocalist Moova. Uno spettacolo visivo mozzafiato, a cui il format dell’Holi ha abituato il suo pubblico da anni, non smettendo mai di affascinarlo.

L’Holi, dopo quest’attesissima tappa vicentina, rinnova l’appuntamento il 15 giugno sul palco dello Sherwood Festival di Padova. Il resto delle date e delle tappe del tour estivo verranno annunciate a breve.

Le origini dell’Holi festival: una festa religiosa indiana

Musica, consolle, dj, vocalist e l’ormai famoso countdown per il lancio delle polverine colorate: un format geniale, fresco e interattivo che nel corso degli anni ha conquistato un ampio pubblico. Ma le sue radici culturali vanno ricercate ben oltre l’Italia, nella festa religiosa indiana denominata “Holi”. In quest’occasione interi popoli dei villaggi dell’India, Bangladesh, Nepal e Pakistan si lanciano sacchi di polverine colorate e gavettoni per celebrare la rinascita e l’amore, l’incontro con l’altro ed il perdono, la definitiva sconfitta del male in favore del bene. La ricorrenza cade in primavera ed è portatrice di messaggi positivi universali, di amicizia, fratellanza e amore.

Uno spirito, questo, che i due event manager Lazzari e Bari, vogliono fortemente conservare: “Il nostro festival non si riduce ad un evento per divertirsi, ma è un maniera contemporanea, un veicolo per trasmettere i valori genuini di questa antica ricorrenza e soprattutto per manifestare l’anima solidale che sta alla base di tutto e per la quale abbiamo ideato il festival”.

La Fondazione Fratelli Dimenticati

E in effetti il format italiano dell’Holi si distingue realmente dalle sue imitazioni, nate sulla scia della viralità del fenomeno. Lo scopo solidale è centrale, fin dall’esordio del festival: Lazzari e Bari raccolgono fondi per la Fondazione Fratelli Dimenticati, che aiuta i bambini audiolesi di un villaggio indiano.

La Fondazione Fratelli Dimenticati è una onlus di Cittadella, nel Padovano, che finanzia un progetto a Nandanagar, un villaggio nel Nord-Est dell’India dove nel 2006 è stata istituita la Ferrando School, un istituto che accoglie bambini audiolesi con l’obiettivo di intervenire precocemente nella diagnosi e nella cura della sordità attraverso percorsi terapeutici.

Photo Credits: Facebook

Back to top button
Privacy