"
Healthy & BeautyPrimo piano

Caffè, arriva il via libera. Secondo una ricerca “non fa male”

Caffè, arriva il via libera! Secondo una recente ricerca condotta da un team inglese non farebbe così male come si pensa. Ecco cosa è stato scoperto.

Arriva la ricerca che rende liberi di bere caffè: ecco cosa è stato scoperto

In molti si preoccupano di bere troppo caffè, ma a quanto pare prenderne uno o 20 al giorno sarebbe la stessa identica cosa. Questo per lo meno vale per quanto riguarda la salute e il benessere del cuore.

A dare una buona notizia a tutti gli amanti di questa bevanda, che rappresenta un vero e proprio pilastro della tradizione italiana, è una ricerca inglese condotta da un gruppo della Queen Mary University di Londra e finanziato dalla British Heart Foundation (Bhf).

I risultati saranno resi pubblici durante la British Cardiovascular Society Conference che si svolgerà a Manchester, ma già sono stati anticipati da molti dei media britannici.

La ricerca ha tenuto conto di un campione di 8412 persone del Regno Unito, che è stato suddiviso in tre categorie, in base al consumo giornaliero di caffè.

Gli appartenenti al primo gruppo ne consumavano meno di una tazza al giorno, quelli del secondo da 1 a 3, quelli del terzo più di 3 con picchi che arrivavano perfino a 25.

Il risultato è sorprendente: secondo i ricercatori non c’è quasi differenza tra i consumatori del primo gruppo e quelli del terzo, per ciò che riguarda la possibilità di irrigidimento delle arterie.

Un risultato controcorrente rispetto al passato

La ricerca che è stata da poco condotta sui consumi di caffè apre una strada del tutto diversa rispetto alle precedenti. Al 2001, infatti, risaliva l’allarme da parte della Società europea di cardiologia, secondo cui la prima tazza della giornata, avrebbe potuto danneggiare le arterie portando a ipertensione sistolica, con conseguente rischio di ictus e infarti.

A quanto pare, però, il caffè non sarebbe il nemico del cuore. Ecco cosa ha dichiarato Kenneth Fung della Queen Mary University, come riportato da Telegrph online:

Nonostante l’enorme popolarità del caffè in tutto il mondo, diversi report potrebbero scoraggiare le persone dal berlo. Anche se per questo studio non possiamo dimostrare un nesso causale tra salute del cuore e quantità di caffè, la nostra ricerca indica che il caffè non fa così male alle arterie come suggerirebbero studi precedenti.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy