Rino Barillari – 40 scatti della mia dolce vita a Castel Romano Outlet

E’ stata appena inaugurata e potrà essere ammirata fino al 31 agosto l’esposizione che renderà ancora più interessante una visita a Castel Romano Designer Outlet: si intitola Rino Barillari – 40 scatti della mia dolce vita,  propone scatti in bianco e nero di quei divi di Hollywood, e di casa nostra, che fecero grande Roma e via Veneto negli anni d’oro del cinema.

60 anni di carriera, oltre tre milioni di foto, 166 ricoveri al pronto soccorso, 11 costole rotte, una coltellata, 76 macchine fotografiche e 40 flash fracassati. Sono questi i numeri di una vita, quella di “The King”, Rino Barillari, trascorsa a immortalare su pellicola volti, azioni, pezzi di storia di cinema a costume. Rino Barillari – 40 scatti della mia Dolce Vita è una mostra che regalerà ulteriore”allure” cinematografico a un luogo, generalmente deputato a moda e shopping che però sempre più spesso ospita incontri con personaggi del grande schermo e del teatro. 

A curare il percorso di 40 opere, selezionate in maniera “sentimentale” dall’archivio privato del fotografo romano, la giornalista ed esperta di cinema e spettacolo Antonella Piperno, che ha condensato nelle righe che accompagnano gli scatti il glamour delle grandi dive anni sessanta-settanta, il fascino degli attori più famosi al mondo, lo “scandalo” suscitato da coppie del cinema allora clandestine. 

“Intanto questo centro commerciale ha proprio un cotè cinematografico, perchè organizza due volte l’anno un evento che si intitola “La valigia dell’attore”, che conduco con piacere”, spiega orgogliosa del successo dell’iniziativa.

“Quest’anno sono intervenuti Luca Barbareschi e Luca Barbarossa, che sono stati ascoltati e applauditi. Castel Romano Designer Outlet è molto attento a questo mix tra cultura,  spettacolo e shopping. Ma poi, se si osserva bene, questa mostra non parla solo di cinema ma anche di glamour e di moda perchè le persone possono ispirarsi guardando queste foto e acquistare un capo d’abbigliamento evergreen, come il tubino indossato da Audrey Hepburn che è intramontabile, o quelle creazioni di pizzo che erano romantiche e sezy. Il look delle grandi attrici è sempre attuale, anche se è cambiato secolo”.

Per Antonella Piperno le immagini di Rino Barillari sono quanto di più artistico e qualitativamente valido ci possa essere in campo fotografico, soprattutto se confrontate agli scatti di oggi fatti col telefonino.

“Guardando questi capolavori le persone si possono rendere benissimo conto da sole che sono foto uniche, che hanno fatto il giro delle riviste, che sono pezzi di storia. Soprattutto messe a confronto con  le foto, con i selfie a cui ci stiamo abituando adesso. Duecentomila scatti che nascono oggi e muoiono domani, se non oggi stesso”.

Insieme a The King la giornalista ha dovuto selezionare 40 immagini su oltre tre milioni. Un lavoro lungo e certosino.

“Scrivere i testi però è stato divertente, appassionante anche se non facile perchè per ogni foto e per ogni personaggio ho scovato degli aneddoti. Per esempio, ho scoperto che Michelangelo Antonioni e Monica Vitti vivevano nella stessa palazzina ma in due appartamenti diversi, uno sopra l’altro, collegati da una scala a chiocciola e con una botola: quando quella era chiusa, era proprio come se i due vivessero per conto loro. La ragione di questa scelta è che tenevano moltissimo alla loro privacy”.

Che Rino Barillari ha violato più di una volta.

“Per “The King of Paparazzi” privacy voleva dire provaci. Lui ci ha provato sempre e quasi sempre ci è riuscito. Non a caso per tutti è una leggenda”.

Photo Credits: Ufficio Stampa Castel Romano Designer Outlet Barbara Ruiz

 

Comments

comments