"
News

Maltempo: un morto nel Torinese, nubifragi e paura per il Seveso a Milano

L’estate comincia ufficialmente nel nord Italia con una forte ondata di maltempo in Lombardia e Piemonte. Un violento nubifragio si è abbattuto su Milano e sull’hinterland, oggi 22 giugno. Ieri, invece è stato colpita duramente Torino e il suo territorio (foto in alto): un uomo di 65 anni è morto.

A Milano oltre alla pioggia battente ha anche grandinato. Al momento non si hanno notizie di particolari incidenti o problemi. Oltre naturalmente a quelli di chi si trova per strada, a piedi, e che cerca riparo dentro androni e sotto balconate. E di chi, in macchina, per prudenza, si è fermato attendendo che spiovesse.

È prevista a Milano – e desta seria preoccupazione – l’onda di piena del fiume Seveso. Tombini e cantine si sono allagate e molte sono state le chiamate ai Vigili del fuoco e alla Polizia Locale.

Nel Torinese, invece, è stato ritrovato il corpo senza vita di un uomo di 65 anni. Una persona inizialmente dispersa dal pomeriggio di venerdì 21 giugno nella zona di Villarfocchiardo, dove si sono abbattuti violenti temporali. Uscito di casa per cercare gli occhiali, persi il giorno prima andando a funghi, non era più rientrato. Una maxi grandinata, con forte raffiche di vento, ha colpito anche Torino, mandando in tilt la circolazione automobilistica.

Decine gli interventi dei vigili del fuoco nel capoluogo piemontese. Su tutto il Piemonte, però, si sono abbattute forti precipitazioni. Si tratta di eventi atmosferici arrivati sul nord-ovest a causa di una perturbazione di origine atlantica che ha determinato tempo instabile su tutta la regione. L’Agenzia regionale per la Protezione ambientale ha emanato un’allerta gialla sul medio-alto Piemonte fino a sabato. Allagamenti si sono verificati anche a San Mauro, alle porte del capoluogo piemontese, dove ci sono stati molti interventi dei vigili del fuoco. Sotto controllo le strade e i corsi d’acqua sulle colline intorno alla città.

Photo credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy