"
NewsPrimo piano

Baby gang, in 30 pestano e insultano tre bagnini a Jesolo

Tre bagnini pestati e insultati da un baby gang composta da circa trenta ragazzini, italiani e stranieri, in gran parte tra i 15 e i 16 anni. E’ successo a Jesolo, nei pressi della torretta 16, all’interno del Consorzio Trieste. A scatenare la violenza era stata la richiesta da parte degli assistenti alla balneazione di spostare i loro asciugamani dai lettini posizionati vicino alla torretta.

Botte e insulti per i bagnini

Durante la mattina i bagnini avevano chiesto ai ragazzi di spostarsi perché la posizione da loro scelta, a ridosso della torretta, non era consentita per questioni di sicurezza.

A quel punto i ragazzi, tutti residenti a Treviso e provincia, hanno programmato un’azione punitiva contro i tre. Nel pomeriggio sono passati all’azione aggredendoli, picchiandoli aggressivamente e insultandoli davanti alla folla incredula di bagnanti e passanti. I tre sono poi finiti all’ospedale a causa delle lesioni subite.

Spunta un video sui social

L’intervento tempestivo delle forze dell’ordine ha permesso di arginare l’attacco e ha evitato che la situazione peggiorasse ulteriormente. Alcuni dei responsabili sono stati subito identificati, sugli altri stanno indagando gli inquirenti.

Nel mirino delle indagini è finito anche un video pubblicato dai social da alcuni membri della baby gang dopo la spedizione punitiva. Nella clip i ragazzi si vantano di quanto successo e si sente la frase: “Sei in ospedale, eh? Ciao ciao bagnini”.

 

Back to top button
Privacy