"
Lifestyle

Margot Robbie ha festeggiato il suo compleanno nella libreria di Chanel

Da quando Margot Robbie fa parte della leggendaria casa di moda Chanel come ambassador dell’iconico profumo No.5, l’attrice ha avuto modo di avere ampia scelta sulle collezioni da indossare in pubblico. Al Festival di Cannes ad esempio, ha adempiuto ai suoi doveri di promozione di “C’era una volta a Hollywood” con due abiti couture (un’abito della stagione attuale, l’altro della primavera / estate 2011) mostrando come Robbie e la sua stylist Kate Young hanno scavato negli archivi del marchio.

Margot Robbie ha trascorso il suo 29 ° compleanno nella libreria di Chanel’s Couture

Per la sfilata Chanel Haute Couture autunno / inverno 2019, Robbie ha scelto di indossare un paio di leggings in stampa matelassé  con cappottino in bouclé della collezione Cruise 2020: Margot Robbie d’altra parte aveva in mente qualcosa di diverso. L’attrice e ambasciatrice del marchio è andata controcorrente in un blazer e un paio di leggings che sfidavano la calura estiva. Completando il look con una borsa trapuntata in pelle e stivaletti neri, l’outfit è stato sì chic, ma decisamente autunnale.

Questo è stato il primo lavoro da solista di Virginie Viard per la maison francese. Dopo la morte di Karl Lagerfeld  la Viard intende mantenere i codici del marchio, pur apportando delle evidenti modifiche in chiave moderna sui modelli classici.

“Ho sognato una donna con un’eleganza disinvolta e una silhouette fluida e libera; tutto ciò che mi piace del fascino di Chanel “.

Con queste parole, il nuovo direttore creativo di Chanel si è espressa nella biblioteca circolare ispirata alla biblioteca di Mademoiselle Chanel nel suo appartamento di 31 Rue Cambon.

Questo sentimento è stato ripreso da Robbie quando ha accettato il suo ruolo di ambasciatore:

“La storia della donna Chanel è così eccitante e il marchio è rimasto uno standard di stile femminile così potente”.

La star australiana sta iniziando a mostrare quello che i codici della casa di moda significano per lei e, il suo turno per celebrare l’alta moda nel giorno del suo ventinovesimo compleanno mostra che sta entrando nel mood della maison francese. Nel frattempo, in modo molto discreto la Robbie si era seduta accanto alla temutissima direttrice di Vogue Anna Wintour e, solo per gentile concessione di Twitter, si era sparsa la voce che l’attrice australiana festeggiava il suo 29 ° compleanno.

Karl Lagerfeld amava i suoi libri – nel 2015 ha notato di aver raccolto oltre 300.000 libri – quindi non è stato un caso che martedì mattina al Grand Palais, gli ospiti della collezione di haute couture dell’autunno-inverno 2019 di Chanel non incontrassero uno scenario fantastico alla pari degli altri evocati nelle stagioni passate. Quest’ultimo spettacolo non era centrato su un iceberg o una nave razzo o un gigantesco leone d’oro; era, invece in una biblioteca, circolare nel design e modellata con una passerella di livello superiore simile a quella che Lagerfeld aveva costruito nella sua casa. Il numero di libri? Scommettiamo che anche la quantità aveva un suo piano e che non è stata una coincidenza.

 

Back to top button
Privacy