"
News

Milano, gravissimo incendio in un deposito di rifiuti [VIDEO, FOTO]

Un incendio di grandi proporzioni è in corso dalle prime luci dell’alba di oggi 9 luglio. È completamente devastato dalle fiamme un grosso deposito di rifiuti speciali a Settimo Milanese, alle porte di Milano. Sul posto, chiamati dai cittadini che si sono svegliati vedendo un’alta colonna di fumo, decine di Vigili del fuoco. Ma anche le ambulanze del 118 e le volanti di polizia e carabinieri.

Secondo le prime informazioni, non ci sarebbero vittime né feriti a causa del rogo. La parte più delicata dei materiali pericolosi e speciali che l’azienda trattava non sarebbe stata intaccata dalle fiamme.

Lo hanno riferito fonti dei Vigili del fuoco sul posto. Si tratta di polveri derivate dal “processamento di scarti industriali”, che si trovano impacchettate in un’ala dell’edificio non interessato dalle fiamme.

Sul posto per i rilievi del caso si trova l’Arpa, mentre il Nucleo Nbcr dei Vigili del fuoco di Milano, che ha ha fatto i primi estemporanei monitoraggi, non avrebbe rilevato situazioni di grave e immediata emergenza. La polizia, presente sul posto, conferma che non ci sarebbe una situazione di particolare gravità.

Photo e credits: Twitter / Vigili del Fuoco

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy