"
News

Maltempo, nuova allerta. Un morto nelle Marche. Fuga dalle spiagge [VIDEO]

È allerta meteo su buona parte dell’Italia: in arrivo per i prossimi giorni nuovi temporali, grandinate, forti raffiche di vento. Martedì 9 luglio è stata una giornata drammatica. Un uomo è morto a Osimo (Ancona), durante la tempesta di pioggia e vento che si è abbattuta sulle Marche.

Secondo le previsioni, in ben sei regioni nelle prossime ore potrebbero scatenarsi nubifragi e grandinate. Si tratta di: Piemonte, Lombardia, la provincia autonoma di Trento, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Marche. Anche l’Abruzzo è stato duramente colpito. Nel video che vi mostriamo, tratto da Twitter, la fuga dei bagnanti dalla spiaggia di Tortoreto Lido.

La causa di questa ondata di cattivo tempo è dovuta al cedimento dell’alta pressione africana che ha oppresso l’Italia in queste ultime settimane. Giungeranno dunque masse d’aria fredda. E sarà proprio il contrasto tra l’aria fredda e quella calda preesistente a elevare l’intensità del peggioramento.

Il maltempo ha già colpito molto duramente le Marche. Si sono verificati allagamenti e alcune delle più famose spiagge della costa sono state devastate dalla tempesta. Sono le spiagge di Numana, Sirolo, della costa fanese e fino a Pesaro.

Oltre all’uomo che ha perso la vita, sono decine le persone soccorse dai sanitari del capoluogo marchigiano. Per incidenti stradali, cadute da motociclette e alberi che sono crollati a causa del maltempoLa tempesta di pioggia e vento ha lasciato il segno. Spiagge devastate, strade bloccate, alberi caduti, allagamenti e tanto altro ancora con incidenti stradali, cadute, inconvenienti, danni alle macchine come se fosse un vero e proprio bollettino con il dramma di un uomo morto a causa di un infarto durante la tempesta.

Photo e video credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy