"
NewsPrimo piano

Proiettile in una busta a Salvini. Il ministro: “Ho ricevuto oltre 100 minacce”

Un proiettile calibro 22 avvolto in un pezzo di carta stagnola. All’interno di un plico anonimo indirizzato al ministro dell’Interno Matteo Salvini. Lo hanno scoperto  gli artificieri dei carabinieri, intervenuti dopo che gli impiegati delle poste si erano insospettiti e avevano dato l’allarme. La busta è stata intercettata il 10 luglio al centro meccanografico di Poste Italiane di Sesto Fiorentino (Firenze).

Chi ha inviato la missiva ha composto sulla busta l’indirizzo con ritagli di giornale.Si legge: “Ministro duce, Matteo Salvini, Camera, Roma”. Sono in corso indagini della polizia.

Oltre 100 minacce di violenza e di morte contro di me da quando sono ministro – ha commentato Salvini -. Evidentemente le parole di odio di certa sinistra convincono certe menti malate, ma sicuramente non mi fanno paura. Anzi, mi danno ancora più forza e voglia di combattere criminali di ogni genere”.

Photo credits: Twitter

 

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy