Tutta un’altra vita: il film con Brignano, Spada e Minaccioni [FOTO]

Tutta un’altra vita è l’opera seconda di Alessandro Pondi, di cui recentemente è passato in tv “Chi m’ha visto” con l’ottima coppia costituita da Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino.
Questo nuovo lavoro continua sui toni della commedia e riprende un tòpos che già in altri film si era visto e staremo a vedere come, però, è stato declinato in questo caso. Scoprite a cosa ci stiamo riferendo.

Tutta un'altra vita

Tutta un’altra vita film

Cosa faresti se il destino ti offrisse di diventare un’altra persona per una settimana? Gianni (Enrico Brignano) è un tassista romano con una routine consolidata. Ha una moglie e due figli e sogna di vincere la lotteria per cambiare il suo quotidiano scialbo e sempre uguale, incapace com’è di modificare il flusso della sua vita. E quando una coppia benestante, in partenza per una settimana alle Maldive, dimentica nel suo taxi le chiavi della loro meravigliosa villa da mille e una notte, Gianni azzarda: si impossessa della villa e della vita del suo proprietario, finendo in una giostra di emozioni mai vissute prima che culminano nell’incontro inaspettato con Lola (Ilaria Spada), un sogno di ragazza che vede in lui un vincente e che gli sconvolge l’esistenza. Gianni diventa un’altra persona e quella con Lola è davvero “Tutta un’altra vita”… e sarebbe pronto a mollare tutto per lei se non fosse che al termine della settimana di vacanza i legittimi proprietari ritornano alla villa…

Loading...
Loading...

tutta un'altra vita

Tutta un’altra vita: cast

Nei ruoli dei protagonisti troviamo Enrico Brignano, Ilaria Spada, Paola Minaccioni. Accanto a loro: Maurizio Lombardi, Monica Vallerini. «continua Daniela Terreri, Gabriele Lustri, Giordano Di Cola, Rossella Brescia, Paolo Sassanelli, Giorgio Colangeli, Irene Antonucci, Elio Pagano.

L’uscita in sala

L’uscita del lungometraggio, con 01 Distribution, è prevista per il 12 settembre, con la piena ripresa della stagione cinematografica e subito dopo la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Va ricordato, però, che quest’anno si sta facendo l’esperimento con Moviement. Anzi, rinfreschiamo la memoria, su cosa sia.

Tutta un'altra vita

Il progetto Moviement

Si legge sul sito ufficiale dell’Anica: «il progetto “MOVIEMENT”, voluto in modo forte e unitario da tutti i protagonisti del nostro Cinema e sostenuto con determinazione e convinzione dal Sottosegretario Borgonzoni a nome del Governo, può e deve rappresentare la svolta per vivere il Cinema e far vivere i cinema 12 mesi all’anno» dichiara il Presidente dell’Anica, Francesco Rutelli.
I distributori, dalle major agli indipendenti, tutti gli esercenti, dalle sale d’essai ai multiplex, i produttori, le istituzioni e i talent, si muovono per la prima volta insieme e coordinati. Il primo obiettivo è creare il mercato estivo a partire dal 2019 con un piano triennale che allinei l’Italia a tutto il resto del mondo con un cinema attivo 12 mesi l’anno.
«Il palinsesto dell’estate 2019 è il più importante di tutti i tempi e vedrà i grandi blockbuster uscire finalmente day and date con i principali territori europei, affiancati da titoli di grandi autori italiani ed internazionali», dichiara Luigi Lonigro, Presidente Distributori Anica.
Inoltre, migliorando la distribuzione delle uscite, i calendari saranno meno ingolfati durante i periodi di picco dell’anno e tutti i film potranno avere una permanenza in sala più lunga, dando agli spettatori maggiori possibilità di vederli. «Siamo solo all’inizio di questo grande movimento che vedrà il cinema nelle sale protagonista tutto l’anno». Così Carlo Bernaschi, Presidente Anem (dalla nota Anica).

 

Loading...
Loading...