"
NewsPrimo piano

Padova, cavallo imbizzarrito scalcia e uccide allevatore al maneggio

Tragedia in un maneggio del Padovano a Boara Pisani. Un uomo ha perso la vita ucciso da un cavallo imbizzarrito all’interno dell’allevamento. Poco prima delle 17 di giovedì 11 luglio la vittima, Alessandro Ferrario, 54enne originario di Parabiago nel milanese, stava conducendo l’animale da trotto all’interno di un recinto.

Lo accompagnava con le redini per una dimostrazione. Stando alle primissime informazioni, il cavallo, per ragioni ancora da chiarire, si sarebbe improvvisamente imbizzarrito gettando a terra l’uomo e calpestandolo.

In pochi attimi le ferite si sono rivelate fatali, tanto che i soccorritori del Ferrario, una volta giunti sul posto, non hanno potuto che constatarne il decesso. Vani purtroppo gli interventi dell’ambulanza e dell’elisoccorso, ma non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso.

I carabinieri stanno ricostruendo l’esatta dinamica dell’incidente, che sarebbe stato ripreso dalle videocamere di un collaboratore della vittima. Il sistema di videosorveglianza è adesso sotto sequestro per accertamenti. Alessandro Ferrario non è un dipendente dell’allevamento, ma un operatore esterno che si occupava di commercio di cavalli.

Ettore Weber, il domatore di felini morto sbranato: storia di un pericoloso gioco di potere

( di Chiara Del Zanno) La sera del 4 luglio 2019 Ettore Weber aveva raggiunto Triggiano, nei pressi di Bari, in vista della prossima tappa italiana dello spettacolo del Circo Monti. Ettore era uno dei più stimati domatori di grandi felini a livello nazionale, per questo la sua morte si colloca in un tortuoso e attualissimo dibattito, in bilico tra l’etica e il fascino del pericolo.

Ettore aveva 61 anni quando è andato incontro ad una morte tragica quanto inaspettata, per un professionista come lui. Prima che le quattro tigri con cui stava provando lo spettacolo gli si rivoltassero contro fino a sbranarlo, Ettore aveva dedicato tutta la sua vita alla passione per i felini. Se ne andava in giro per l’Italia con il suo gruppo di amici al seguito: tigri siberiane e reali del Bengala, cavalli, cammelli, bisonti, zebre, lama, giraffe, ippopotami e dromedari.

Una vita segnata dall’attività circense e dal rischioso gioco di potere con quegli animali che tanto lo affascinavano, e che sapientemente domava. Sposato con Loredana Vulcanelli, anche lei artista circense, Ettore lavorava da anni per il circo di Marina Orfei, occupandosi allo stesso tempo della sua creatura personale, il Circo Weber. Ultimamente stava esplorando le possibilità di un nuovo tipo di spettacolo interattivo, Animal Park, da lui definitivo un vero “viaggio socio-educativo tra gli animali dei cinque continenti”.

Photo credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy