Olimpiadi della vera pizza napoletana: 3 video interviste ai vertici all’associazione AVPN [ESCLUSIVA]

Le olimpiadi della vera pizza napoletana 2019 si sono concluse. Nelle video interviste il presidente dell’associazione Verace Pizza Napoletana Antonio Sepe insieme al vicepresidente Massimiliano di Porzio e uno dei soci fondatori Paolo Surace supervisor e consigliere AVPN. Il circolo canottieri di Napoli ha ospitato la serata finale della manifestazione proclamando i vincitori. La pizza è stata la regina protagonista di questa tre giorni della tappa napoletana delle Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana. Oltre alla lista dei vincitori sono stati assegnati i premi speciali, il primo per la migliore pizzeria AVPN è andata a Ciro Salvo di 50 Kalò.

Soci Fondatori Verace Pizza Napoletana

Soci Fondatori Associazione Verace Pizza Napoletana

Loading...
Loading...

Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana 2019, tante le sorprese, l’Italia sul podio insieme al Giappone e l’Australia. I particolari tecnici nelle interviste al Presidente di AVPN Antonio Sepe che ci tiene a precisare “ la gara la vince chi in quel momento riesce a fare la migliore pizza, siccome nessun pizzaiolo riesce al date due pizze uguali in un giorno, significa che è andata bene quel giorno, ma non significa che è il migliore del mondo”.

Nella video intervista al Vicepresidente Massimo di Porzio:”mediamente le Olimpiadi vengono fatto ogni 2/3 anni,ci aspettiamo che nelle prossime edizioni un maggiore partecipazione dei paesi che sono stati un pó freddini, perché non tutti vogliono competere, ma noi siamo riusciti a far passare il messaggio che più che una competizione è un confronto tra tutti gli associati”

Paolo Surace socio fondatore e supervisor AVPN nonché proprietario della pizzeria Mattozzi a Piazza Carita’ a Napoli sintetizza lo spirito e la vera anima di una pizza con un piglio poetico spiega che “la pizza napoletana, 300 anni di storia un boccone solo. Quando arriva la pizza in un piatto, le persone devono fare un monito di silenzio, perché quella é un’arte e non si può spiegare. La cosa più importante che la pizza non si deve tagliare con coltello e forchetta ma con la rotellina, altrimenti state facendo una violenza alla pizza napoletana”.

 

IL MEDAGLIERE DELLE OLIMPIADI DELLA VERA PIZZA NAPOLETANA

Vera Pizza Napoletana

1         Hiroki Nishimoto (Giappone)

2         Francesco De Simone (Italia)

3         Akiyo Okabayashi (Giappone)

3         Ahmed Zakzouk (Egitto)

 

Mastunicola

1         Salvatore De Rinaldi (Italia)

2         Luca Di Massa (Italia)

2         Umberto Mauriello (Italia)

3         Vincenzo Esposito (Italia)

 

Per Gourmet

1         Fabio Buttaci (Italia)

2         Daffinito Roberto (Italia)

3         Seesaed Thanwa (Thailandia

 

Pizza Fritta

1         Antimo Verde (Australia)

2         Isabella De Cham (Italia)

3         Gennaro Langella (Italia)

 

Pizza senza Glutine

1         Hikaru Nakanishi (Giappone)

2         Vittorio Boni (Italia)

3         Umberto Mauriello (Italia)

 

Under 35

1         Michele Cuomo (Italia)

2         Angelo Della Marca (Italia)

3         Michele D’Amelio (Italia)

3         Hiroshi Hayashi (Giappone)

 

 

Photo e Video Credits Sofia Petti

 

 

Loading...
Loading...