"
Healthy & Beauty

Dieta del respiro, come perdere 13 kg in 6 settimane

Quando arriva il momento della prova costume, impazza anche il trend delle diete. Il rischio è quello di lasciarsi abbindolare dal regime alimentare di turno, senza raggiungere grandi risultati. Una novità, però, c’è e arriva dal Giappone. Qui un attore, Miky Ryosuke, ha svelato il segreto per perdere peso senza troppo stress. Il suo segreto? La dieta del lungo respiro.

Stando a quanto rivelato da lui, infatti, una serie di lunghi respiri sarebbero sufficienti a bruciare i grassi e a modellare il corpo. Risultato garantito? Stando alla sua esperienza sì: Ryosuke assicura di aver perso 13 kg (e 12 centimetri di girovita) in sole sei settimane.

Dieta Starter: proteine e frullati per perdere 8 chili in un mese

Ma come funziona la dieta del lungo respiro?

La spiegazione scientifica è questo: il grasso è composto da carbonio, idrogeno e ossigeno. Quando quest’ultimo arriva alle cellule adipose si crea una reazione chimica che origina prodotti di scarto come acqua e anidride carbonica che vengono smaltiti attraverso processi come la respirazione e la sudorazione. Stando alla teoria, di Miki Ryosuke, quindi, basterebbero 2-5 minuti di respirazione al giorno per perdere peso. Nella pratica è abbastanza semplice: bisogna mettersi in piedi e posizionare una gamba davanti e l’altra dietro, scaricando il peso del corpo sul piede posteriore. A quel punto si deve inspirare per tre secondi mentre si sollevano le braccia sulla testa e poi espirare, con forza, per sette secondi. Il trucco segreto? Ricordarsi di contrarre i muscoli.

Basta il respiro?

Ovviamente la dieta del lungo respiro non può funzionare se abbinata a un regime alimentare ipercalorico. La dieta deve essere sana ed equilibrata e va aiutata con un’attività fisica costante. Tuttavia la respirazione si può rivelare un prezioso alleato, perché aiuta a ridurre lo stress e a gestire le proprie emozioni, evitando così di rifugiarsi nel cibo spazzatura per trovare consolazione.

Attenzione però alle controindicazioni: coloro che soffrono di problemi cardiaci e gli asmatici dovrebbero evitare di lanciarsi in questo esperimento. E poi, come al solito, vale la regola dell’equilibrio. Gli esercizi di respirazione possono essere utili  per alleviare lo stress, ma per vedere dei veri risultati è necessario seguire un’alimentazione sana ed equilibrata e praticare un’attività sportiva.

Back to top button
Privacy