"
Showbiz

Allerta alligatori: branchi di coccodrilli drogati, invadono le paludi. Ecco cosa sta succedendo [FOTO]

Momenti di panico e sgomento. Nelle ultime ore è stata registrato un terribile clima di allerta alligatori. Branchi di coccodrilli drogati, invadono le paludi e generano terrore nel paese. Il fatto si è verifica negli Stati Uniti, ma visto le correnti, che trasportano le acque contaminate da anfetamine, presto il fenomeno potrebbe espandersi e ad arrivare presso altre coste.

Gli alligatori, sono stati avvistati nelle acque del Tennessee. E come se non fosse già spaventoso trovarsene uno di fronte, il rischio e il terrore aumenta, perché in questo caso, si parla di branchi interi drogati, a causa delle anfetamine che si trovano nelle paludi nelle quali abitano. Il pericolo aumento e il rischio diventa un’incognita.

Alligatori drogati dalle anfetamine, nelle acque contaminate

L’incubo alligatori, si è diffuso tra gli abitanti di Loretto, dove i branchi di coccodrilli ‘drogati’, sono stati chiamati: meth-gator. La città del Tennessee è letteralmente precipitata nel terrore. A lanciare l’allerta è stata la stessa Polizia Locale, che ha lanciato anche un appello importante su Facebook. E mentre si cerca di risolvere la grave condizione di pericolo, i poliziotti, spiegano il perché delle acque contaminate dalle anfetamine.

Chi ha gettato le anfetamine nelle paludi?

Dall’allarme lanciato dal distretto del Tennessee si intuisce che i fautori del terribile danno potrebbero essere svariati soggetti. Dopo aver dichiarato lo stato di allerta, alligatori la Polizia Locale, spiega su Facebook che le anfetamine si sono distribuite nelle acque a causa degli scarichi. Da qui l’accorato appello di non gettare nello scarico del bagno droghe o altri farmaci. Secondo quanto spiegato infatti, le sostanze, disciolte nell’acqua che poi finisce nel fiume, sono una minaccia per la salute degli animali selvatici che vivono nella zona. Ma il rischio si amplifica, dal momento in cui,  bere acqua contaminata può provocare comportamenti aggressivi. Di conseguenza un alligatore, potenzialmente pericoloso già per indole, lo diventa maggiormente se beve e vive in acque contaminate. (Continua dopo la foto)

Photo Credits Facebook

La scoperta delle acque contaminate e degli alligatori drogati

Secondo quanto riportato, la drammatica scoperta è avvenuta, in conseguenza ad un’operazione antidroga condotta dalla Polizia, lo scorso sabato. Durante il blitz presso una casa, un trafficante ha cercato di sbarazzarsi della droga buttandola nello scarico. Venuti a conoscenza dell’accaduto, i Poliziotti, hanno voluto allertare i cittadini, pubblicando su Facebook i dettagli dell’operazione. Nel post si legge: “Gli addetti alle fognature, stanno facendo un ottimo lavoro per garantire la qualità delle nostre acque. Ma non sono preparati a purificarle dalla metanfetamina o da altre sostanze chimiche che si trovano nei farmaci. Se siete a conoscenza di un traffico di stupefacenti, fateci una segnalazione. Se avete in casa medicinali scaduti, portateli nei centri comunali di smaltimento”.

Rischio alligatori: le reazioni del web

E nonostante l’allarme, pare essere piuttosto grave, dal web arrivano anche reazioni inaspettate. Come chi ironicamente riesce a commentare sui social: “Potrebbero essere le nuove mascotte della nostra università”. O qualcuno scrive su Twitter: “Pensate all’impressione che farebbe giocare contro i South Alabama meth-gators!”. E ancora: “Stasera! Dal vivo! Meth-gatorrrrr!“. Tuttavia il pericolo e tutt’altro che divertente e seppur i più sarcastici, scrivono commenti ironici, la paura potrebbe essere dilagante, poiché le acque contaminate del Tennessee potrebbero arrivare fino in Alabama, e diffondersi in maniera sempre più precipitosa. 

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Back to top button
Privacy