Fitness

Dimagrire e ridurre la cellulite con il plank: ecco come fare

Le ferie sono vicine e il tempo per raggiungere la tanto agognata forma fisica stringe? Il plank può rivelarsi un ottimo alleato per combattere in poco tempo la cellulite e la pancetta, nemiche numero uno della temutissima prova costume. Esercizio pratico e funzionale, il plank può essere eseguito tranquillamente in casa, senza dover spendere soldi in abbonamenti per la palestra o in costose attrezzature.

Plank: l’esercizio funzionale per ridisegnare il corpo

Il plank – in italiano “piastra” – è un esercizio statico funzionale, che al contrario del movimento aerobico prevede la stabilizzazione del corpo per un periodo di tempo limitato. Non bisogna quindi muoversi per ottenere benefici, ma semplicemente stare fermi nella corretta posizione. Questo aiuterà a stimolare diversi muscoli del corpo, compiendo un lavoro efficace e ben distribuito.

Come eseguire il plank correttamente

Bisogna però prestare molta attenzione a eseguire correttamente l’esercizio, per evitare di azzerarne i frutti. Ecco come eseguire un plank perfetto:

  • Sdraiarsi a pancia in giù e poggiare gli avambracci sul pavimento – o, meglio ancora, su un tappetino. I gomiti devono essere perpendicolari al pavimento e posizionati più in basso rispetto alle spalle.
  • Contrarre gli addominali e, facendo leva sugli avambracci e mantenendo le punte dei piedi come punto d’appoggio, alzare tutto il corpo. Per la corretta riuscita dell’esercizio, bisognerà formare una linea retta dalla testa ai talloni.
  • Mantenere in posizione diritta la testa il collo: per riuscirci, converrà fissare un punto sul pavimento.
  • Contrarre, per tutta la durata dell’esercizio, i muscoli dei glutei e l’addome, senza ruotare i fianchi o sollevare il bacino.
  • Tenere le gambe dritte, senza piegare mai le ginocchia, e leggermente distanti tra loro.
  • Rimanere nella posizione per circa 5 minuti.

Tutti i benefici del plank

Il plank costituisce un vero toccasana per il corpo. Se eseguito correttamente, è capace di sollecitarne tutti i muscoli: tricipiti, deltoidi, pettorali, lombari, obliqui interni ed esterni, adduttori, abduttori, quadricipiti e, sì, anche e soprattutto glutei e addominali. Bastano 5 minuti di plank al giorno per ottenere risultati evidenti in poco tempo e arrivare preparati alla temutissima prova costume. Meglio ancora, ovviamente, se l’esercizio è associato ad una routine di allenamento e ad una dieta equilibrata e povera di grassi.

Back to top button
Privacy