"
Tecnologia

Storysign, la nuova app di Huawei per leggere in lingua dei segni le fiabe ai bambini non udenti

Huawei crea la prima app, storysign che grazie all’intelligenza artificiale legge e racconta le storie per bambini nella lingua dei segni per i non udenti.

Imparare a leggere è un processo lungo e complesso per ogni bambino ma ci sono 32 milioni di bambini sordi nel mondo che affrontano una sfida ben più difficile. Devono imparare a interpretare le parole che vedono sulla pagina senza utilizzare il sistema fonetico basato sul suono su cui la maggior parte dei bambini fa affidamento grazie a insegnanti e genitori che ripetono le parole. StorySign è stata presentata lo scorso dicembre ed è l’applicazione con 11 Lingue dei Segni differenti, che utilizza la potenza dell’Intelligenza Artificiale di Huawei per creare un’esperienza di lettura semplificata, traducendo in tempo reale i più famosi libri per bambini proprio nella Lingua dei Segni Italiana. L’azienda, come detto, si è avvicinata sempre di più a questo mondo ed è pronta a presentare nuovi classici che si aggiungono a Tre Piccoli Coniglietti di Beatrix Potter. Parliamo di Questo (non) è un leone di Ed Vere e Il Tuo amico Spotty di Eric Hill. Tre entusiasmanti racconti che impreziosiranno il magico momento della favola della buonanotte. Creata in collaborazione con Penguin Reader, Aardman, l’Associazione dei Sordi Inglese e l’Unione Europea dei Sordi, Storysign è una bella occasione, anche per chi non conosce ancora la LIS (Lingua Italiana dei Segni), di poter creare un legame e stare a contatto con chi non può ascoltare una storia. Dopo aver inquadrato il testo della storia, comparirà Star, un avatar che racconterà la storia con la lingua dei segni per i bambini.

Le novità

L’applicazione StorySign di Huawei si arricchisce con due nuovi classici: Questo (non) è un leone di Ed Vere e Il Tuo amico Spotty di Eric Hill che si aggiungono a Tre Piccoli Coniglietti di Beatrix Potter. L’app è stata presentata lo scorso dicembre e ha l’obiettivo di migliorare il mondo dei bambini non udenti trasformando i testi nel linguaggio dei segni. Tutto questo avviene con estrema facilità. Dopo aver scaricato l’app, basta impugnare lo smartphone e inquadrare il testo. Grazie agli algoritmi di intelligenza artificiale e alle funzionalità di riconoscimento ottico dei caratteri (OCR), l’applicazione traduce immediatamente nel linguaggio dei segni (disponibile ora in 11 lingue tra cui anche l’italiano) la pagina inquadrata. Tutte le storie dei libri presenti su StorySign sono raccontate da Star, il simpatico avatar animato sviluppato in partnership con Aardman Animation e con il supporto degli esperti della comunità sorda europea.

Progetti e finanziamenti di progetti

Oltre ad avere ampliato la libreria di StorySign, Huawei ha rafforzato il suo impegno attraverso una donazione di 500.000 mila dollari all’Unione Europea Sordi per il finanziamento di progetti che si concretizzeranno nel corso del 2019.In Huawei, mettiamo sempre le persone al primo posto e siamo sempre alla ricerca di nuovi utilizzi della nostra tecnologia per rendere il mondo un posto migliore. Ci impegneremo per fare in modo che ogni bambino abbia la possibilità di godersi il momento della storia della buonanotte e continueremo a lavorare con i nostri partner per continuare ad ampliare la biblioteca di StorySign e supportare i bambini non udenti quando si approcciano alla lettura” dichiara Isabella Lazzini, Marketing & Retail Director Huawei CBG Italia.

Dove si scarica?

L’applicazione StorySign è scaricabile gratuitamente dal Google Play Store o dall’AppGallery di Huawei. I tre titoli presenti per la lingua italiana sono già integrati nell’applicazione e vengono raccontati utilizzando il Linguaggio dei Segni Italiano.

Back to top button
Privacy