Musica

10 Tormentoni dell’estate 2019

Come ogni estate, le radio italiane sono state invase dai pretendenti per il grande titolo musicale non scritto della stagione: quello dei tormentoni. La competizione implicita è quella di sbancare la corsa alla hit estiva che da sempre contraddistingue il periodo. Tra giugno e agosto la voglia di musica aumenta, e così la richiesta: film, spot, e l’intera industria vacanziera chiedono a gran voce un pezzo che arrivi a rappresentare l’estate stessa per il maggior numero di italiani. Negli anni centinaia se ne sono sentiti, ma solo pochi hanno resistito all’arrivo di settembre e si sono confermati come piccoli classici. L’offerta 2019 è più variegata che mai: ecco dunque 10 tormentoni dell’estate in corso, in gara con se stessi per la gloria del titolo.

Ecco la nostra lista dei 10 tormentoni più grandi dell’estate 2019: da Giusy Ferreri ai Boomdabash, da J-Ax a Benji e Fede

Takagi e Ketra feat. Giusy Ferreri e Omi – “Jambo”: Se un singolo brano dovesse prendersi la corona di Tormentone dell’estate 2019, sarebbe probabilmente questo. Giusy Ferreri ha ormai una tradizione consolidata di brani esotici centrati al millimetro con i gusti del momento: Takagi e Ketra lo sanno, e valorizzano spingendo su un concetto simile. La svolta africana è stata chiaramente un colpo da professionista.

Boomdabash feat Alessandra Amoroso – “Mambo Salentino”: Altri campioni delle spiagge estive, i Boomdabash tentano il bis dopo il trionfo dell’anno scorso. L’asso nella manica è ora Alessandra Amoroso, e l’impronta di “Non Ti Dico No” resta forte anche in questo secondo esperimento.

J-Ax – “Ostia Lido”: La carta “locale” viene giocata da molti, ma l’inno al litorale romano appare più straniante che mai in bocca al milanesissimo ex Articolo 31. Negli anni J-Ax ha cercato e trovato uno status di popstar nazionalpopolare in scia a Jovanotti, e in questo senso il suo ritorno al tormentone è spiegabilissimo.

Loredana Berté – “Tequila e San Miguel”: Come non ricordarsi di Loredana Bertè. La cantante sta vivendo una seconda giovinezza artistica: svecchiata dai Boomdabash lo scorso anno, rilanciata da Amici in tv e ora persino in coppia con Rovazzi. Il suo contributo all’estate 2019 non sarà “Non Ti Dico No”, ma l’ambizione resta quella.

Elodie feat. Marracash – “Margarita”: La spinta è arrivata più dal gossip che dal brano in sé. Il rapporto della cantante con il rapper Marracash è più che una collaborazione, e la cosa ha aiutato il brano a distinguersi ben oltre le aspettative iniziali. E’ già un piccolo trionfo per l’ex Amici.

 

Benji e Fede – “Dove e Quando”: Altro esempio di personaggi sempre più forti anche fuori dal mondo musicale. Le due popstar sono idoli giovanili lontani dalle tv ma fortissimi sui social: nel mondo di Spotify, questo è il loro campionato. Per ora, è tra i brani più ascoltati dell’estate.

Baby K – “La Playa”: A proposito di abbonati alla stagione estiva. Baby K è ormai automaticamente associata al mondo degli spot Vodafone, dei villaggi vacanze e dei brani da spiaggia. “Playa” non sembra al momento in grado di ripetere i fasti di Roma Bangkok e Voglio Ballare Con Te, ma saprà farsi largo.

 

TheGiornalisti – “Maradona y Pelè”: Una band apparentemente lontana da raeggeton e ritmi da lungomare, i TheGiornalisti hanno trovato il loro successo con Riccione ormai due anni fa. Il brano ha consolidato l’estetica nostalgico-romantica di Tommaso Paradiso e compagni, che con Maradona y Pelè cercano in qualche modo di ritrovare la magia.

Charlie Charles feat. Dardust, Sfera Ebbasta, Mahmood & Fabri Fibra – “Calipso”: Assalto dei trapper alle classifiche, brano uscito con largo anticipo sulla stagione estiva ma talmente forte da continuare a trascinarsi in classifica ben due mesi dopo. Quattro ragazzi e un veterano come Fabri Fibra: ce n’è praticamente per ogni gusto.

Ed Sheeran feat. Justin Bieber – “I Don’t Care”: L’assenza di musica straniera nei gusti italiani è ormai un dato di fatto di questi anni. Il tempo dei tormentoni esteri è ormai acqua passata, e la classifica resta “fatta in casa”. Unica eccezione, non può che essere l’ensemble di due delle più importanti popstar del decennio, di prepotenza in classifica nonostante tutto.

Back to top button