"
Musica

Da Albano a Katy Perry, le storie di plagio più famose della storia della musica

Dopo essere stata accusata di plagio, la cantante Katy Perry è stata giudicata colpevole. Il brano incriminato è “Dark Horse”, secondo singolo più venduto del 2014, considerato troppo simile a ‘Joyful Noise’, canzone del rapper Marcus “Flame” Gray. A stabilirlo è stato il tribunale di Los Angeles, che a breve deciderà l’entità dei danni che la cantante dovrà versare come risarcimento per violazione di copyright.

Kary Perry, davanti ai giudici, ha sostenuto di non aver mai sentito prima il brano in questione e di aver fatto riferimento a dei campioni che alcuni suoi collaboratori le avrebbero fatto sentire. A quanto pare però questo non è bastato; la causa era stata intentata dal rapper nel 2014.

Photo credits: Facebook

Non solo Katy Perry: Albano contro Michael Jackson

I casi di plagio non sono così rari, si incorre spesso nel rischio di trovarsi davanti due canzoni molto simili. Caso eclatante fu quello che riguarda l’azione avviata dal cantante italiano Albano Carrisi contro Michael Jackson. Nel 1992 Albano denunciò Jackson di plagio per la sua canzone “I cigni di Balaka”. La canzone incriminata del re del pop è “Will you be there”. Il tribunale riconobbe il plagio e Michael Jackson dovette pagare ad Albano una somma pari a 4 milioni di lire.

I Radiohead contro Lana Del Rey

Anche la cantante statunitense è finita nel mirino delle cause di plagio. Sarebbe stata accusata di aver plagiato la canzone della band di Thom Yorke, Creep. Il brano di Lana Del Ray, Get free, sarebbe troppo somigliante al pezzo più famoso dei Radiohead. La vicenda non è ben chiara ma stando a quanto riferisce la stessa Del Rey la causa sembrerebbe finita, tra smentite da parte dei Radiohead e trattative mai saltate fuori.

Il plagio è sempre intenzionale?

Quando si parla di plagio è bene tenere a mente alcune considerazioni. Sebbene sia vero che le note musicali siano sette e possono essere combinate in infiniti modi esistono dei canoni e stili musicali standard. Senza contare il fatto che gli artisti hanno spesso gusti comuni e medesime inclinazioni.

Esistono anche casi in cui quello che potrebbe essere additato come plagio, altro non è che un omaggio ad artisti e alle loro influenze musicali senza necessariamente causare danni ai brani originali.

Quella che dovrebbe rimanere intaccata è senza dubbio la creatività degli artisti ma ciò non toglie che nel momento in cui il plagio è evidente va sanzionato come è giusto che sia.

Back to top button
Privacy