"
NewsSport

Juventus, tormentone Dybala: eccolo ad allenarsi. Come andrà a finire?

Paulo Dybala è di nuovo a “casa”, ossia in bianconero. Alla Juventus stamani 5 agosto le visite mediche al J-Medical, riporta Sky. Una scena che non era scontato vedere considerando la trattativa fra Juventus e Manchester United. Dybala da un lato e Lukaku dall’altro erano al centro dell’interesse dei due club.

Ma qualcosa si è rotto. Tornato anticipatamente dalle vacanze dopo l’impegno in Copa America, Dybala è rimasto fermo fino a queste ore. Niente allenamenti, spazio solo all’affare con i Red Devils. Con i quali però la Juventus al momento non ha trovato accordi su ingaggio e contratto. E quindi ecco le visite mediche di stamani, iniziate con un’ora abbondante di ritardo.

Sorriso sul volto, alcuni tifosi ad aspettarlo con richieste di foto e autografi. Al suo fianco anche Alex Sandro, reduce dal trionfo in Copa America con il suo Brasile e pronto a un anno da protagonista nella nuova versione dei bianconeri con Maurizio Sarri alla guida. I due calciatori, dopo i test medici, si sposteranno sui campi della Continassa per la prima sgambata stagionale.

Fabio Paratici, intanto, continua a lavorare sull’asse Torino-Manchester. Da una parte è vicina la chiusura dello scambio Danilo-Cancelo con il Manchester City, dall’altra ci sono da registrare le complicazioni con lo United nell’affare Lukaku-Dybala, con l’Inter pronta ad inserirsi nuovamente per il belga. L’argentino, infatti, non ha trovato l’accordo con il club inglese sull’ingaggio. Per questo i Red Devils stanno valutando l’ipotesi di virare su altri obiettivi, mettendo da parte la volontà di trovare un accordo con il calciatore bianconero, vista anche l’imminente chiusura del mercato in Inghilterra prevista per l’8 agosto. Insomma, saranno ore caldissime fra campo e mercato, e nel frattempo Dybala torna ad allenarsi.

Photo credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy