San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti fra terrazze, parchi e spiagge. Ecco dove andare [FOTO]

Non ci sono notti più romantiche come quella di San Lorenzo. Occhi rivolti verso un cielo stellato, ad acclamare la notte dei desideri che forse un giorno si avvereranno. Possiamo trovarci  in una compagnia intorno ad un falò, suonando chitarre e cantando a squarciagola nella notte illuminata  dalle  calde sfumature delle fiamme. Oppure insieme ad un’altra persona che guarderà nella stessa nostra direzione, sognando un desiderio probabilmente diverso dal nostro. Ma nelle più svariate categorie di massa, c’è chi invece da soli, affacciandosi dalla propria finestra, cerca disperatamente una stella che lasci la scia su quel blu. E nel mentre invocando un umile desiderio si chiede  qual è il posto ideale  per osservare la notte delle stelle cadenti.

Anche se, molte dichiarazioni date da fonti scientifiche sostengono che, la notte tra il dieci e l’undici Agosto non sia l’unica notte in cui si possono ammirare  stelle cadenti noi, terribilmente romantici e affezionati alle tradizioni, la consideriamo sempre come tale. Di solito ci si organizza molto tempo prima, scegliendo quasi sempre la spiaggia come luogo più ambito. Ma per chi invece rimane in città, ci saranno dei luoghi in cui le infrastrutture lasciano spazio allo spettacolo della natura?  Vediamoli insieme..

Roma

La notte di San Lorenzo si avvicina e per chi rimane a Roma, la capitale offre diversi spazi   per assistere al fenomeno delle stelle cadenti. I punti più alti della città  favoriscono una prospettiva migliore. Lasciando sotto ai nostri piedi la ricca luminosità artificiale, possiamo gustarci il crepuscolo. Dal centro alla periferia, passando per il litorale, Roma offre tanti spazi aperti dove sarà possibile ammirare un cielo più stellato. La Terrazza del Pincio, il Gianicolo o il Giardino degli Aranci, sono i luoghi in cui l’atmosfera verrà amplificata dalla bellezza del posto.

Loading...

E per chi vorrà allontanarsi  dal centro della città, la periferia offre scene da togliere il fiato. Come lo testimonia l’immensa aria verde del Parco degli Acquedotti o del Parco Schuster adiacente alla Basilica di San Paolo, che dista soli 300 metri dalla stazione metropolitana. In questa nostra classifica, non possiamo assolutamente tralasciare uno dei quartieri più storici della capitale, la Garbatella, che con i suoi suggestivi vicoli rende tutto più romantico. Cullati dal dolce suono delle onde, il litorale romano che passa da Civitavecchia  a Nettuno attraversando  Santa Marinella, Ostia, Fregene e tante altre spiagge, lo spettacolo sotto il malto stellato del cielo inizia molto tempo prima, puntando gli occhi verso il tramonto.

Giardino degli Aranci (RM)

Photo Credits: Pinterest

Torino

Nella notte di San Lorenzo, possiamo esprimere un desiderio osservando il cielo stellato a Caravino nel piemontese. Un luogo speciale, che dista pochi chilometri da Torino ed offre agli abitanti due serate molto interessanti. Al Castello e parco di Masino, il 9 e 10 Agosto, subito dopo aver visitato i saloni affrescati, si può raggiungere la Terrazza dei limoni e gustarsi il panorama sotto il cielo delle stelle cadenti. Lontani dall’inquinamento luminoso, si stare col naso in su sulla Terrazza aperta per l’occasione e in compagnia da un astrofilo risulterà il tutto, molto più interessante.

Castello e parco di Masilo (TO)

Photo Credits: Facebook

Palermo

Quest’estate le Terrazze d’Italia regalano atmosfere briose, eleganti e ricche di romanticismo. La Terrazza che risiede nella Torre medievale di San Niccolò di Bari all’Albergheria del XIII secolo, affaccia sui monumenti del centro storico di Palermo. Si possono osservare la Cupola della Chiesa del Carmine Maggiore, la Cupola della Chiesa di Sant’Ignazio, il Teatro Massimo, il Palazzo Conte Federico e tanti altri in un panorama unico, e sarà più esclusivo nelle ore notturne quando,  a turno, gruppi di persone potranno osservare per un ora il cielo stellato della notte di San Lorenzo.

Torre medievale di San Niccolò di Bari all’Albergheria (PA)

Photo Credits: Facebook

Milano

Un consiglio per osservare al meglio le stelle, soprattutto a chi rimane in città durante la notte di San Lorenzo, è di guardare verso Nord Est a partire dalla tarda serata o ancor meglio, poco prima dell’alba, poiché la luminosità della luna che sarà piena proprio questa notte, diminuirà e sarà dunque meno invadente. Milano vivrà fra le stelle e i desideri al San Lorenzo’s Night, una serata organizzata per chi vorrà vedere le stelle cadenti ma ha paura di essere inghiottito dall’inquinamento luminoso. Fra i telescopi, posizionati nei punti più alti della metropoli lombarda, al Planetario ci si può immergere in un cielo indimenticabile spegnendo per un’ ora le luci della città. 

Civico Planetario “Ulrico Hoepli” (MI)

Photo Credits: Facebook

Reggio Calabria

Un’altra terrazza che accoglierà l’arrivo delle stelle cadenti, sarà quella del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Il  mare dello stretto che farà da specchio alle scie luminose di questa notte sarà la cornice dell Festival dell’Astronomia che presenterà lo spettacolo “Atlas Coelestis: la musica e le stelle”. Sotto le note del maestro Giovanni Renzo, le animazioni e le immagini  racconteranno gli eventi astronomici che daranno un  forte impatto visivo dai toni scientifici e musicali. Per coloro che poi, vorranno osservare le ultime stelle prima dell’alba, basta spostarsi un pò, per sdraiarsi sulla sabbia fresca del mare calabrese aspettando le prime luci del nuovo giorno.

Terrazza MArRC (RC)

Photo Credits: Facebook

 

Fra poche ore lo sciame delle Perseidi cercherà di cogliere la nostra attenzione e mai quanto  stanotte, tanti nasi saranno all’insù. In qualsiasi posto in cui ci si troverà, che sia in compagnia o da soli, nessuno si troverà distante dall’altro, per il semplice fatto che tutti guarderanno un unico spettacolo. Ma invece degli applausi, si lanceranno liste infinite di desideri.  

 

Comments

comments

Loading...