Lifestyle

La Via delle Dee, un percorso per le donne che amano viaggiare da sole

Viviamo in un’era in cui la condizione femminile si scontra ripetutamente con menti a volte ottuse e di conseguenza prive di sensibilità e senso di crescita costruttiva. È un remake dal sapore antico, che proietta scene in cui veniva considerata inferiore una mente pensante femminile, ma privata di ogni mezzo per potersi esprimere. Negli ultimi tempi tanti dettagli hanno rimesso in gioco l’argomento “femmina”, come se il destino di chi nasce con le ovaie è direttamente proporzionato al giudizio e/o alla sentenza  di un uomo o persona di potere. Per fortuna la terra è così grande da lasciare spazio agli uomini che nascono e crescono con una mente proiettata per il progresso e per il continuo rinnovo sociale. 

Ma tra manifestazioni, talk-show, interviste e diari aperti che raccontano storie intime di donne rivoluzionarie, il lato femminile viene messo in continuo risalto e il profilo progressista è sempre più presente. Esso è determinato a riconfermare l’indipendenza della donna. Il passato deve bastare come lezione, il futuro come meta di rinascita e il presente invece, è un tempo abbastanza singolare che può benissimo titolarsi: “Il presente è Donna ed è Pop!”. Una vita ricca di colore, come le multi anime che circolano in un cuore femminile, riconducibile perfettamente alle opere di Andy Warhol, il re indiscusso della Pop art.

Photo Credits: Pinterest

La donna viaggia da sola

La donna ha voglia di libertà, di aria pura che rigenera non solo i capelli, non solo la pelle, ma l’anima interiore. Purificarsi da tutto ciò che è letale e inquinante, anche dal semplice suono stonato della sveglia di prima mattina. Sono 138 milioni le donne nel mondo e 600.000 in Italia che vogliono sentirsi dinamiche, a contatto con la natura e conoscere sempre più persone che vivono vite diverse, suscitando costantemente la curiosità costruttiva. La donna ama viaggiare e oggi lo fa da sola.

Sono molte le donne che, dopo aver fatto qualche avventurosa esperienza hanno aperto un blog per le più curiose. Diari mediatici dove chiunque può leggere e prendere nota dalle esperienze altrui. Lo fa Christina, che ha appena lanciato il primo sito di couchsurfing (fare surf sui divani) e racconta i suoi viaggi insieme a … se stessa, da quando aveva 17 anni. Oltre ai racconti, vi è una linea guida basata sulla “sopravvivenza” per un ipotetico viaggio in solitaria. Dal blog è passata a un vero e proprio sito “La Voyageuse”. Ciò è nato per la richiesta crescente e le approvazioni costanti di donne che esprimevano anche lontanamente la voglia di provare.

La via delle Dee

L’Italia nasconde sentieri che possono rivelarsi come una dolce cura per il corpo e l’anima. Immerse nella routine caotica di sempre, capita spesso che l’unica prospettiva ricada solo su: famiglia, figli, lavoro, studio, fidanzato, marito. Ma c’è chi in questo ha trovato il modo di infilarci una momentanea deviazione, un percorso alternativo che risulti un elisir di salute psicofisica per la donna di oggi. Da Bologna a Firenze nasce la “Via delle Dee”, un percorso per le donne che vogliono viaggiare da sole.

Photo Credits: www.destinazioneumana.it

Il trekking che tutte aspettavano

Il cammino degli Dei, lo storico sentiero lungo l’Appennino Tosco Emiliano si tinge di rosa trasformandosi nella “Via delle Dee”. Un viaggio emozionale rivolto esclusivamente alle donne che vogliono intraprendere un percorso di trekking conformante a piedi. Il tour operator di vacanze ispirazionali è Destinazione Umana, un’agenzia di viaggi che ha sede in una dependance immersa nella  campagna a due passi da Bologna. Il trekking è pensato per le donne che vogliono vivere un’esperienza tra emozione, avventura e rinascita. Il progetto è stato lanciato lo scorso otto marzo e ad aprile di quest’anno ha visto il lancio.

Gruppi di donne di qualsiasi età e ruolo sociale possono iscriversi al tour che percorre strade e vicoli immersi nella campagna dell’appenino Tosco Emiliano, partendo da piazza Maggiore di Bologna fino a Fiesole-Firenze. Con uno zaino sulle spalle, senza nessun social che possa distrarre dal vero obiettivo, la donna sarà invitata a lasciarsi andare ad un percorso che curerà se stessa. Ciò verrà seguito da tre esperte specializzate nel campo del travel:  la scrittrice e professionista della comunicazione digitale Francesca Sanzo e le blogger Selene Cassetta e Milena Marchioni. 

Photo Credits: www.destinazioneumana.it

Un viaggio che oltrepassa i propri limiti

La “Via delle Dee” è un percorso per tutte quelle donne che, oltre al cammino che darà benefici al proprio fisico, vorranno abbinarci un percorso interiore di ricerca e conoscenza di sé, come conferma la fondatrice di Destinazione Umana, Silvia Salmeri. Il trekking è diviso in diversi step preparativi: si ha innanzitutto una consulenza pre-partenza per le future camminatrici, passaggio molto importante in quanto è un cammino che attraverserà l’interiorità della donna. In più la sessione di travel counseling  darà la possibilità alle partecipanti di focalizzarsi su una situazione della propria vita, che viene continuamente trascurata per via di impegni o di qualsiasi altra fonte problematica. A volte è difficile fare “il punto della situazione” quando si è particolarmente immerse nei deliri di input incontrollabili, anche quando sembra tutto apparentemente quieto, tracciato dalla cosiddetta “solita routine”, generalmente quest’ultima non favorisce la lucidità del proprio vissuto.

Photo Credits: www.destinazioneumana.it

Le tappe

Il cammino tutto al femminile non è una corsa ma un viaggio che verrà percorso con il proprio ritmo. Si camminerà appagando i propri sensi grazie ai cambiamenti del paesaggio, ascoltando contemporaneamente le trasformazioni interiori. Le camminatrici percorreranno il viaggio suddiviso in sei tappe. Sei giorni di cammino per coprire 130 Km partendo da:

Piazza Maggiore di Bologna – Sasso Marconi e seguendo per Madonna dei Fornelli;  Monte di Fò;  San Piero a Sieve; Fiesole;  per poi concludersi a Firenze.

Sul sito www.destinazioneumana.it vi sono le date aggiornate per le prossime partenze.

Il viaggio delle Dee ti aspetta!

 

Photo Credits: www.destinazioneumana.it

 

 

Correlati

Lascia un commento

Back to top button