"
Healthy & BeautyPrimo piano

5 consigli per mantenere l’abbronzatura dopo le ferie

Se al ritorno a lavoro e in ufficio volete mantenere ancora per un po’ l’abbronzatura estiva, basta seguire questi 5 semplici consigli.

Abbronzatura: mantenerla a lungo è possibile?

La fine delle vacanze è già arrivata per molti, mentre per altri manca davvero poco ormai per il rientro a casa. Sebbene il meteo prometta ancora molte giornate di sole, per la maggior parte di noi sarà difficile permettersi delle ore esposti al sole per ottenere un’abbronzatura perfetta.

Tornare a lavoro con il viso rilassato e la pelle dorata è un must di chi è andato in vacanza, in modo particolare per chi ha trascorso le ferie in località di mare. Al rientro ci si aspetta la sorpresa di colleghi e amici, che non mancano di sottolineare il colorito più scuro della pelle, che fa risaltare gli occhi, cancella le imperfezioni e dona un aspetto più salutare e allegro.

Il primo pensiero di chi torna da un soggiorno al mare, quindi, è quello di trovare un modo per riuscire a mantenere l’abbronzatura il più a lungo possibile, con un’attenzione particolare a quella del viso, che è la parte più esposta. Ma è possibile? Ecco come fare in poche e semplici mosse.

I consigli per mantenere a lungo il colorito estivo

Mantenere l’abbronzatura ancora per qualche settimana, senza continuare ad esporsi al sole, dunque, è possibile. Ecco i nostri 5 consigli per ottenere risultati duraturi.

1. Prima regola: idratazione profonda

Per prima cosa è fondamentale utilizzare creme idratanti sia per il viso che per il corpo al fine di mantenere la pelle elastica. Nell’acquisto è meglio preferire i composti più naturali come il burro di karitè. Per ottenere un effetto ancora migliore, però, bisogna iniziare a idratare le pelle già durante l’esposizione al sole, utilizzando oli e creme dopo-sole. In questo modi si è in grado di rallentare il processo di scolorimento della pelle dovuto alla naturale eliminazione delle cellule morte da parte dell’organismo.

Mascara, tutti i segreti per rimuoverlo al meglio

2. Il modo di lavarsi conserva l’abbronzatura

Anche il modo di lavarsi influisce sulla durata dell’abbronzatura. Se si preferisce una doccia veloce a un lungo bagno, ad esempio, si riesce a mantenere la pelle abbronzata più a lungo. Idratando la pelle prima, con un olio specifico per l’uso, inoltre, si forma una sorta di barriera protettiva sulla pelle che la proteggerà durante la doccia dall’azione del bagnoschiuma, che è in genere troppo aggressivo. Anche il processo di “asciugatura” dopo la doccia dovrebbe essere soft, il più possibile. Provate a non sfregare troppo con l’accappatoio e gli asciugamani, e a tamponare la pelle con delicatezza.

3. Se è possibile approfittare delle ultime giornate di sole

Inutile dire che qualche “richiamo” all’abbronzatura può essere utile a conservare più a lungo un colore vivace. Risulta utile allo scopo certamente approfittare degli ultimi weekend di sole per ravvivare la tintarella.

Magari non tutti hanno l’opportunità di recarsi al mare o in piscina, ma va bene anche passeggiare: il segreto è stare all’aria aperta il più possibile, anche per l’ora di pranzo, magari scegliendo dei locali all’aperto durante la pausa o mangiando un gelato in giro per la città.

4. L’alimentazione che conserva l’abbronzatura

L’alimentazione aiuta a mantenere un po’ più a lungo l’abbronzatura che si è ottenuta con tanti sacrifici. Via libera a frutta e ortaggi, specialmente quelli che contengono betacarotene e flavonoidi.

Quindi vanno benissimo carote, rucola, sedano, lattuga, melone, ma anche ai broccoli, che arriveranno insieme agli alimenti tipici della stagione autunnale. Consigliati, inoltre, anche i cibi ricchi di acidi grassi omega-3 e omega-6, per via della potente proprietà antiossidante.

5. E se non c’è più nulla da fare?

Conservare un’abbronzatura impeccabile fino all’inverno è un sogno per tante persone, ma arriva un momento in cui la pelle ritorna al colore originale. Una volta che appaiono le temutissime macchioline bianche che danno un effetto a chiazze, e quasi di sporco, sulla pelle, è consigliabile fare uno scrub non troppo aggressivo. L’effetto finale sarà quello di una pelle rinvigorita e rigenerata. Se poi non volete proprio rinunciare al colore, via libera agli autoabbronzanti: si tratta di prodotti che permettono di idratare la pelle e colorarla contemporaneamente.

LEGGI ANCHE: 5 consigli per tornare in forma dopo l’estate

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy