"
Storie e Personaggi

Feta, non solo insalata greca: 5 ricette fresche e originali

Uno tra i matrimoni indissolubili è quello tra la feta e l’insalata greca, piatto della tradizione che vede l’unione del formaggio alla cipolla rossa a rondelle, una manciata di olive di Kalamata, fette di cetriolo e pomodoro rosso a pezzi, tutto legato da una spolverata di origano fresco, da una filo di olio extravergine di oliva unito a un pizzico di sale e a seconda del gusto e della collocazione geografica anche capperi e peperoni.

Tuttavia, quesa non è l’unica destinazione da dare a un formaggio così particolare, dalla pasta semidura e al tempo stesso friabile, dal sapore concentrato grazie alla stagionatura fino a tre mesi in salamoia. Ecco, quindi, alcune varianti per un utilizzo alternativo della feta greca in cucina.

Un buon pasto si vede dalla salsa

Photo credits: Facebook

Oltre alla maionese c’è di più. E anche oltre al ketchup e alla salsa rosa. Stuzzicanti, golose e con quel tocco in più. Ecco, quindi, l’elemento giusto per esaltare, accostare o farcire. Da provare quella a base di  feta e avocado, oppure quello meno elaborate con delle semplici zeste di limone, delle teste d’aglio, del peperoncino fresco e un filo d’olio.

Impanata, fritta o alla griglia

Photo credits: Facebook

Uno degli antipasti tipici della cucina greca. Si tratta di pezzetti di feta con un‘impanatura spessa e croccante che vengono fritti in padella e serviti come mezedes. Impanata nell’uovo e farina o solo nella farina, l’importante è che sia fredda e tagliata non troppo sottile, per impedire che della feta vi rimanga nel piatto solo l’acqua di governo. Il tocco finale è dato da uno spicchio di limone che sgrassa o da un assaggio di composta agrodolce al vino: antipasto perfetto per una sera d’estate.

Sulla pasta, sbriciolata o a cubetti

Photo credits: Facebook

Un’idea semplice per rendere un po’ diverso un primo piatto classico come quello della pasta. Sbriciolata all’ultimo momento sulle pennette speck e piselli o su una trofia alle zucchine e olive, o a piccoli tocchetti su una insalata di lenticchie fredda con radicchio, avocado e peperoni o su un primo di linguine con feta, datterini e capperi.

Dal rotolo di sfoglia alla torta rustica

Photo credits: Facebook

Al via con un rotolo di sfoglia, feta come se piovesse e una verdura a scelta tra spinaci, zucchine, cicoria, bieta e radicchio, ancora meglio se abbinati alle note dolciastre delle uvette o delle mele. E dulcis in fundo, scegliete la spezia che meglio incontra i vostri gusti.

Con la frutta e nel dessert

Photo credits: Facebook

Feta, pesche, bresaola, rucola e noci. Interessante mix dai sapori contrastanti. Il tocco dello chef? Ovviamente una spremuta di limone e poca menta spezzettata a mano. Aggiungete questa insalata alla to do list della prossima settimana. Di facile intesa il connubio con le pere, non possiamo trascurare l’intesa con i miele, con i fichi, esaltati da un crumble di mandorle e menta.

Photo credits: Facebook
Back to top button
Privacy