"
Healthy & Beauty

Difficoltà a parlare in pubblico: ecco i trucchetti per superarla

Parlare in pubblico e affrontare una platea anche ridotta vi blocca? Ecco qualche trucchetto per superare al meglio questa difficoltà.

Paura del pubblico: ecco di cosa si tratta

La paura di esprimersi e parlare in pubblico è una delle più diffuse. Si racconta che perfino Cicerone, celebre oratore, soffrisse. Secondo alcuni sondaggi, infatti, si stima che la paura di fare un discorso davanti a molta gente superi addirittura quella della morte.

Chi soffre di questa paura in genere mostra dei sintomi inequivocabili, tra cui principalmente ansia, tachicardia, annebbiamento della vista e difficoltà a pronunciare le parole (spesso si arriva a balbettare).

In casi estremi il soggetto può arrivare ad avere difficoltà a leggere perfino le parole già scritte, o può incorrere in attacchi di panico. Si tratta di una forma di ansia da prestazione, che spesso prescinde dal fatto che la platea sia grande o piccola.

Come parlare in pubblico: i trucchetti per sciogliersi in poche mosse

Parlare in pubblico può seriamente mettere in difficoltà, e per evitare che diventi una forma cronica di paura, bisogna cercare di rimediare il prima possibile.

Non esiste una bacchetta magica che trasforma chi ha paura in un esperto, ma ci sono alcuni piccoli esercizi e trucchetti che possono aiutare chi ha paura a sciogliersi pian piano, fino ad acquisire maggiore sicurezza.

La prima regola è quella di preparare un discorso semplice con anticipo. Il consiglio degli esperti è quello di suddividerlo in tre parti: introduzione, esposizione e conclusione. Sembra un consiglio banale, ma creare degli schemi serve sia a chi ha paura, per riuscire a controllare meglio la situazione, sia a chi ascolta.

La seconda regola è quella di evitare di imparare a memoria ciò che si deve dire. In questo modo, infatti, si fa più fatica, l’argomento sembra non appartenere a chi lo espone e si rischia di perdersi se si dimentica anche solo una parola.

Un’altro trucchetto è quello di parlare lentamente. Spesso, infatti, chi ha paura di parlare in pubblico tende ad andare veloce per scappare il prima possibile. In questo modo, però, si rischia di trasmettere la sensazione di insofferenza al pubblico. Parlare troppo velocemente, inoltre, non favorisce una corretta respirazione e aumenta il senso di ansia.

Infine, bisogna cercare di non essere troppo duri con sé stessi. Capita a tutti di sbagliare, ma ci si può fare un bella risata su, e intanto cercare di migliorarsi. Il trucchetto più importante, infatti, è quello di allenarsi sempre.

LEGGI ANCHE: Tristezza dopo le ferie e sindrome da rientro: come affrontarla in pochi passaggi

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy