"
Lifestyle

I capelli si colorano d’autunno: colpite dal sole con il balayage

Bionda o bruna purché sia balayage! Con il termine balayage si intende la schiaritura dei capelli in modo naturale.
Il bayalage permette di avere dei riflessi chiari nonostante il contrasto con la base.
Questa nuance permanente dona riflessi luminosi e vibranti che danno ai capelli una ondulazione naturale attraverso punti luce.

Il balayage, l’altra faccia dello shatush

Photo credits: Facebook

Due trattamenti che hanno la stessa finalità, ma che adottano tecniche differenti e portano a risultati molto diversi. Ebbene sì, perché se lo scopo è sempre quello di schiarire i capelli cercando di replicare l’effetto naturale, tra i due trattamenti ci sono delle differenze: al contrario dello shatush che prevede solo una fase di schiaritura, il balayage prevede un procedimento in due step, una prima fase di decolorazione e una seconda colorazione per rendere più naturale e uniforme l’effetto.

Colori e posa, tutte le fasi del trattamento

Per una perfetta riuscita è fondamentale che sia una mano esperta a praticarlo. Il trattamento richiede infatti un’ottima padronanza di colori, tempi di posa e anche la capacità di individuare le ciocche da schiarire per illuminare in modo corretto la vostra acconciatura.

Sarà, quindi, compito del vostro parrucchiere valutare con voi quali zone illuminare in base al vostro volto e al taglio di capelli che avete.
Successivamente la fase della colorazione viene effettuata con un pennello per sfumare in modo uniforme il colore e renderla quindi il più naturale possibile.

Il balayage, seguendo la stessa filosofia dello shatush, prevede che vengano schiarite solo le lunghezze, e che la tonalità scelta rispetti il vostro colore naturale quindi non ci sarà un vero e proprio stravolgimento di colori ma una naturalissima attenuazione dei vostri toni.

Back to top button
Privacy