martedì, Settembre 22, 2020

Ultmissimi

Va a ruba la crociera in aereo: il volo per guardare dall’alto le meraviglie dell’Australia

In appena 10 minuti la compagnia di bandiera australiana Qantas ha venduto tutti i posti per un volo davvero speciale. A metà ottobre, infatti,...

Referendum Costituzionale 2020, stravince il Sì: come cambia il Parlamento italiano

Scrutinati nella notte fra ieri 21 e oggi 22 settembre i voti in tutte le 61.622 sezioni italiane per il referendum costituzionale. Secondo i...

Giornata dell’Alzheimer: nuove speranze di cura dalla sperimentazione di un farmaco

Nel mondo la malattia di Alzheimer colpisce circa 40 milioni di persone. Solo in Italia vi sono oltre 1,2 milioni di casi di demenza,...

Coronavirus, contagi in forte crescita in Europa: metà Francia è zona rossa

Con più di 13mila contagi in un solo giorno è scattato in Francia un allarme rosso per la diffusione del Covid a macchia d'olio....

Twitter, clamoroso hackeraggio dell’account di Jack Dorsey

L’account Twitter del co-fondatore e amministratore delegato del social media è stato clamorosamente hackerato venerdì 30 agosto. “Stiamo indagando”, afferma un portavoce di Twitter. Ma cosa è successo? Dall’account di Dorsey sono stati postati tweet non autorizzati, alcuni dei quali offensivi e contenenti commenti razzisti. I tweet non scritti da Dorsey sono stati cancellati nel giro di pochi minuti, ma sono stati in ogni caso condivisi da altri utenti.

A rivendicare l’attacco è Chuckling Squad, un gruppo che in passato ha hackerato gli account di altre star, tra cui James Charles e Shane Dawson. Fra i 15 tweet partiti dall’account di Dorsey uno recitava: “i nazisti non hanno fatto nulla di sbagliato”, facendo il paio con uno dei tweet reali di Dorsey in cui ribadiva l’impegno della società ad “aiutare il benessere collettivo e una conversazione pubblica civile”.

Non è chiaro come e attraverso quale via l’attacco sia stato portato a termine, se tramite la piattaforma o tramite un’app terza che Dorsey ha usato per accedere al servizio. I tweet sono stati inviati via Cloudhopper, acquistata da Twitter nel 2010 per migliorare il suo servizio. E questo sembra indicare che l’intrusione è legata a un’app terza e non al furto della password di Dorsey. In ogni caso, per una società come Twitter che si è impegnata a fare della sicurezza la sua priorità, l’attacco è uno schiaffo che rischia di alimentare dubbi sugli sforzi dell’azienda.

Photo credits: Twitter

Latest Posts

Va a ruba la crociera in aereo: il volo per guardare dall’alto le meraviglie dell’Australia

In appena 10 minuti la compagnia di bandiera australiana Qantas ha venduto tutti i posti per un volo davvero speciale. A metà ottobre, infatti,...

Referendum Costituzionale 2020, stravince il Sì: come cambia il Parlamento italiano

Scrutinati nella notte fra ieri 21 e oggi 22 settembre i voti in tutte le 61.622 sezioni italiane per il referendum costituzionale. Secondo i...

Giornata dell’Alzheimer: nuove speranze di cura dalla sperimentazione di un farmaco

Nel mondo la malattia di Alzheimer colpisce circa 40 milioni di persone. Solo in Italia vi sono oltre 1,2 milioni di casi di demenza,...

Coronavirus, contagi in forte crescita in Europa: metà Francia è zona rossa

Con più di 13mila contagi in un solo giorno è scattato in Francia un allarme rosso per la diffusione del Covid a macchia d'olio....
Ads

Ad