"
Mondo

Si ammala ai polmoni fumando la sigaretta, studentessa 18enne in coma

Un’altra storia preoccupante arriva dall’America. Un’adolescente è stata in coma dopo aver fatto uso di sigarette elettroniche per tre anni. La giovane, secondo fonti americane, ha subito un danno polmonare catastrofico. Maddie Nilson, questo il nome della vittima di soli 18 anni, ha iniziato a sentirsi male quest’anno e per lei la situazione, nel giro dell’ultimo mese, si è definitivamente complicata.

Secondo quanto diagnosticato dai medici che l’hanno tuttora in cura, Maddie ha sofferto di polmonite eosinofila acuta. “Il suo medico sospetta che sia causata da fonti elettroniche di svapo, questo include tutte le alternative presumibilmente” sicure “al fumo come le sigarette elettroniche” ha spiega la sorella.

Maddie oggi è vigile e respira da sola, anche se di notte ha bisogno di un sostegno per respirare. La giovane ha anche deciso di condividere sul suo profilo Instagram le foto della sua degenza in ospedale, costretta a letto a causa della sigaretta: “Sto condividendo la mia storia, quindi siete tutti consapevoli che c’è qualcosa di folle in questi oggetti che non sono sicuro e mi sono costati quasi la vita. Prima dicevo che non potesse accadere, ma invece può e succederà anche a te … segui il mio consiglio, non fumare, non svapare. #vape #stopthevape”.

Che cosa è la polmonite eosinofila acuta

La polmonite eosinofila, o sindrome degli infiltrati polmonari con eosinofilia (IPE) è una pneumopatia interstiziale spesso idiopatica. Si distingue nelle forme acuta e cronica. Le cause annoverano parassiti, farmaci, agenti chimici, funghi, ma la maggior parte ha eziologia sconosciuta.

https://thebl.com/us-news/utah-teen-wakes-up-from-coma-after-4-nights-diagnosed-with-lung-disease-and-will-never-touch-a-vape-again.html

 

 

Back to top button
Privacy