News

Siete single? Attenti al conto in banca: arriva la stangata

Dalla telefonia mobile all’Rc auto passando per l’abbonamento alle pay tv e alle bollette della luce. Una raffica di aumenti attende gli italiani al rientro dalla ferie.

Li ha quantificati l’ultimo Osservatorio di SosTariffe.it. Stando alle analisi, i settori più colpiti sono la telefonia mobile, con prezzi dei pacchetti alle stelle (+28,07%) e l’Rc auto. Tra i rincari di settembre troviamo anche quelli dei costi bancari che colpiscono soprattutto i single.

È possibile infatti ipotizzare il caso di una persona con molti movimenti online e nessuna operazione allo sportello. In questo tipo di casi, sempre più diffusi, i costi annuali legati al conto corrente, dice l’Osservatorio, sono saliti dai 73,62 euro di gennaio agli 82,29 euro di oggi (circa l’11, 78% in più).

Dopo i single si tartassano le coppie. In questo caso i costi bancari per due persone con molti movimenti online e nessuno allo sportello salgono da 128,37 euro di inizio anno a 140,13 euro di settembre (con un incremento del 9,16 %). Rincari leggeri sui costi bancari per le famiglie (il nucleo ipotizzato dello studio compie più operazioni allo sportello e poche online). Nel loro caso, i costi bancari da 183, 42 euro di gennaio salgono a 186,45 euro di settembre (pari al 1,65% in più).

Photo credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button