"
Storie e Personaggi

Il re di settembre? Il fico! Ecco 5 ricette facili e sfiziose da replicare

Il fico è il grande protagonista del mese di settembre sulle nostre tavole. Viene colto da un albero originario dell’Asia e che ormai fa parte di tutte le regioni che si affacciano sul Mare Mediterraneo. In Italia poi, specialmente nelle zone meridionali, il clima ne ha favorito l’ambientazione e ha creato un habitat perfetto. La pianta del fico resiste bene alla siccità e alle temperature molto alte. Ma non sopporta per nulla il freddo gelido e le grandinate. I suoi frutti sono dolcissimi e con notevoli proprietà nutrizionali. Tra loro distinguiamo due tipologie: i fichi primaticci, che maturano in primavera e si formano in autunno. E poi ci sono i fichi veri, che si formano in primavera e raggiungono la maturazione verso la fine dell’estate.

Ma ancora, tra loro, ci sono fichi bianchi, con la buccia verde, o addirittura nera o viola. Possono essere gustati freschi oppure essiccati, ma piacciono sempre ed a tutti. Il fico è presente in cucina per tantissime ricette diverse ma, oltre ad essere gustato così com’è, lo troviamo in dolci e confetture. Per le sue proprietà benefiche aiuta anche come prodotto fitoterapico, per migliorare l’attività gastrica e contro gastrite, soprattutto psicosomatica.

Il fico è un frutto molto gustoso e dal sapore zuccherino, per la presenza appunto di grandi quantità di zuccheri semplici. Questo purtroppo non lo rende un frutto del tutto adatto alle diete dimagranti o in persone affette da diabete. In questi casi basta consumarne uno raramente o comunque con moderazione. Il fico essiccato è ancora più dolce, dato che il suo indice glicemico arriva anche a 50. A livello calorico, i fichi freschi contengono 51 kcal per 100g, mentre quelli secchi fino a 280 kcal! Ma il fico è anche un frutto ricco di vitamine e sali minerali: il sodio è molto basso ed ha un quantitativo più alto di potassio. Sono presenti in buona quantità anche Vitamina C, B1, B2, B6, K. Ma anche acido pantotenico, biotina, calcio, fosforo. ferro e magnesio.

Tra i benefici del fico è stata studiata la sua capacità anti-infiammatoria, anti-batterica e anti-fungina. In particolare hanno riscontrato che serve ad inibire la crescita della Candida albicans e aiuta a migliorare l’igiene orale. Quindi può essere considerato una sorta di “antibiotico” naturale (che comunque non va a sostituire i farmaci tradizionali, laddove necessari). Oltre a ciò, ha anche un forte potere antiossidante, per la presenza di lureolina, quercitina e cianidina. Ma questo frutto è utile anche in caso di stitichezza, dato che aiuta la motilità e l’attività intestinale. E, come già detto prima, aiuta in caso di coliche, indigestioni, gastrite e problemi digestivi di varia natura.

Il fico è anche un alleato di bellezza per la nostra pelle. Aiuta a difenderla e placare le infiammazioni dovute a sfoghi cutanei, ma anche brufoli o situazioni di peli incarniti. Inoltre il suo succo lattiginoso, secondo la tradizione popolare, pare elimini le verruche e aiuta a combattere i parassiti. Ecco cinque ricette semplici e sfiziose per assaporare questo dolcissimo frutto, dalle tante proprietà benefiche.

1) Bocconcini di prosciutto e fichi (ricetta per dieta onnivora)

Solitamente questa accoppiata è tipicamente romana, ma si prepara insieme alla focaccia. Qui proponiamo una leggera variante, da mangiare come finger food molto goloso e allo stesso tempo originale. Ma soprattutto è super veloce e non richiede cottura. Basta tagliare a pezzi il fico sbucciato e, attorno al frutto, avvolgere una strisciolina di prosciutto crudo stagionato. Oppure semplicemente adagiare una striscia di prosciutto su mezzo fico, ancora con la buccia. Se volete, potete fissare il tutto con uno stuzzicadenti o servire nei modi più disparati e fantasiosi.

2) Bruschetta con formaggio caprino e fichi (ricetta per dieta vegetariana)

Anche qui una ricetta velocissima: vi basterà bruschettare del pane casereccio prima di condire. Una volta terminata la tostatura, adagiate una fetta di formaggio caprino (sia fresco che stagionato) e un fico tagliato a fettine. Potete poi decorare con del basilico fresco, pepe o del rosmarino. Questo piatto è delizioso se accompagnato con della frutta fresca, meglio se noci o pinoli.

3) Scaloppine ai fichi (ricetta per dieta onnivora)

Vi sembra impossibile poter abbinare la carne ai fichi? Noi vi dimostriamo il contrario. Infarinate delle fettine di filetto di vitello e cuocetele in abbondante olio d’oliva. A parte, scaldate in un pentolino (a fuoco dolce) due bicchieri di aceto balsamico, con due cucchiai di miele e la polpa di 5 fichi. Una volta che il composto sarà diventato cremoso, versatelo sulle scaloppine dopo averle salate e pepate. Sarà un connubio saporito e sorprendente. Servite calde e accompagnate da crostini di pane o con un contorno di patate.

4) Gelato ai fichi senza gelatiera (ricetta per dieta vegetariana)

Vi piace l’idea del gelato ai fichi? Questa ricetta è adatta ai più golosi, che non vogliono rinunciare al sapore del dolce. Congelate circa 300 g di fichi, sbucciati e tagliati in pezzi e lasciateli in freezer per circa 5-6 ore. Nel frattempo montate 500 ml di panna, a cui aggiungerete 250 g di latte condensato. Tirate fuori i fichi congelati e tenete da parte qualcuno intero. Con un frullatore, riducete in polpa i fichi ghiacciati e mescolateli con il composto di panna e latte condensato. Rimettete in freezer per 3-4 ore. Servite facendo delle palline di gelato e decorando con i pezzi di fico che avevate messo da parte e cannella.

5) Semifreddo ai fichi (ricetta per dieta vegetariana)

Anche questa è una ricetta super golosa, per un dolce al cucchiaio facile e sfizioso. Prendete 400 g di fichi, frullateli e setacciateli accuratamente. A parte montate 150 g di ricotta, con 50 g di zucchero a velo e 50 g di miele. Sciogliete 2 fogli di colla di pesce in poca acqua calda e unitela al composto di ricotta, continuando a mescolare. Aggiungete la purea di fichi e, dopo aver rivestito con carta da forno, riempite una pirofila quadrata ( o della forma che meglio credete). Servite in fette e decorate con pezzi di fichi freschi, sciroppo di cioccolato, cannella, frutta secca o come più vi piace.

 

Back to top button
Privacy