News

Scuola, Maria Luisa D’Onofrio è la più giovane preside d’Italia

All’Istituto Comprensivo modenese di Sassuolo è arrivata, con il nuovo anno scolastico, la più giovane preside d’Italia. A molti lì per lì era quasi sembrata una studentessa dell’ultimo anno. Poi tutti hanno scoperto che si trattava del vertice stesso della scuola.

Maria Luisa D’Onofrio (nella foto in alto tratta dal suo profilo Facebook) ha 31 anni ed è originaria di Gesualdo, in provincia di Avellino. Un curriculum da fare invidia: è riuscita a vincere il concorso da dirigente scolastico bandito dal Ministero dell’istruzione dell’università e delle ricerca (Miur). Dallo scorso 2 settembre è un dirigente scolastico, in forza come preside all’Istituto Comprensivo 2° Nord di Sassuolo (Modena).

Per una donna così giovane un primato non certo da poco. Dopo la laurea in Scienze della Formazione Primaria e appena 7 anni nel ruolo di insegnante, è arrivato adesso il grande salto. Di certo non immeritato per una giovane dirigente come lei. Dimostra che in Italia la meritocrazia esiste, contrariamente a quanto si ritenga.

L’esordio di Maria Luisa D’Onofrio è stato un successo. “I docenti mi hanno riferito che i ragazzi sono rimasti sorpresi per la mia giovane età – ha dichiarato la preside -. Ho ricevuto tanti apprezzamenti da alcune studentesse che appena mi hanno vista mi hanno fatto i complimenti”.

Passata la sorpresa del primo impatto, si è subito diffuso un grande entusiasmo tra gli studenti, considerata la vicinanza generazionale fra la preside e gli adolescenti. Ma sulla didattica la D’Onofrio ha le idee molto chiare e non fa sconti a un facile giovanilismo troppo spesso di moda.

“La scuola è un luogo di crescita e di formazione – ha dichiarato – e l’importante è non perdere di vista gli obiettivi formativi ed educativi e credere nelle proprie capacità”. E a chi le chiedeva se fosse più emozionata il primo giorno di scuola da studentessa o da preside, ha risposto: “Sicuramente da preside, perché dopo anni si studio e sacrifici ho visto i miei sogni finalmente realizzati”.

Maria Luisa D’Onofrio, la più giovane preside d’Italia

Photo credits: Twitter / Facebook

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy