Le Iene indagano sulla rottura dei TheGiornalisti. Marco Rissa: “È con Tommy che dovete parlare”

I TheGiornalisti e il loro clamoroso e improvviso scioglimento sono ormai sulle bocche di tutti da settimane. Il fulmine a ciel sereno è stato scagliato in diretta su Instagram da Tommaso Paradiso, a quanto pare all’insaputa anche degli altri componenti della band, che hanno risposto a loro volta a suon di stories al vetriolo. Sebbene il sentore di rottura fosse nell’aria da settimane prima dell’accaduto, la faccenda ancora non è stata chiarita.

Le Iene sono andate ad indagare proprio ieri sera, cominciando da Marco Rissa che, con un sorrisetto, li ha ‘rispediti al mittente’:

Loading...
Loading...

Anche io sono stato spiazzato e anche a me sembrava fossimo un gruppo affiatato. Hai parlato con Tommy? Con lui devi parlare.

È proprio dal protagonista della vicenda, quindi, che sono andati a bussare subito dopo. Paradiso ha ribadito che le rotture non sono mai semplici e che prima o poi sarebbe dovuto avvenire. Ha seguito l’impulso e lo ha comunicato su Instagram a bruciapelo, ma è proprio questo che Le Iene e i fan gli contestano.

Mi ha permesso chiarezza; non era equivocabile e sarebbe stata la verità, senza interpretazioni.

“Ti mando un vocale…”

L’ex frontman della band ha ribadito, perciò, di aver agito di impulso dopo varie discussioni in merito. Che si tratti di una storia pubblicata improvvisamente su Instagram, di un sfogo o di un annuncio ufficiale, Marco Rissa non è d’accordo. Social non equivale a verità, sarebbe stato meglio parlarne:

Il giorno prima aveva mandato a me e a Marco (Primavera) un vocale in cui ci diceva di voler avviare una carriera da solista.

E riguardo al fatto che i TheGiornalisti non hanno più accesso ai social? Paradiso ha replicato di non saperne nulla, di non avere le password e che addirittura non seguiva l’account del suo gruppo. Nulla è valso chiederle al manager. Perfino i commenti sono disabilitati, ma Paradiso è stato categorico: non ne sa nulla.

Riguardo ai testi, invece? Tommaso ha asserito che sono tutti suoi.

Basta andare in SIAE. I bollini delle canzoni sono tutti firmati a nome e cognome mio.

Marco Rissa non nega; lui è l’autore, ma questo ha poco a che vedere con l’apporto del resto della band, tutt’altro che un semplice “contorno“. Riguardo i piani futuri Rissa non ne ha idea, il morale non è abbastanza alto e la ferita è ancora fresca.

E Non avere paura? Non è la prima canzone da solista di Tommaso Paradiso, per questo Rissa e Primavera erano convinti che il gruppo avrebbe continuato ad esistere, com’era già successo.

Infine la stoccata finale de Le Iene, che hanno chiesto a Paradiso se avesse effettivamente litigato con il resto della band; il cantante si dice sereno, ma traballa quando lo spingono a chiamare Marco. Per fortuna Rissa non fa in tempo a rispondere. La convinzione che il vero motivo siano i soldi, da parte degli altri due componenti, resta. Il nuovo singolo di Paradiso, non a caso, è in vetta a tutte le classifiche. Chissà che i TheGiornalisti non si riuniscano secondo il consiglio de Le Iene, che suggeriscono loro due nuovi nomi calzanti: TheInculati e TheEgoisti.

Per altre dichiarazioni di Tommaso Paradiso, vedi qua: https://velvetmag.it/2019/10/03/tommaso-paradiso-dopo-i-thegiornalisti-mi-sono-preso-la-responsabilita/

Loading...
Loading...