Dieta senza lattosio: ecco cosa succede al corpo se smetti di mangiare latticini

Sono sempre di più le persone che scelgono di eliminare latte e derivati dalla propria dieta. Ma cosa accade esattamente al nostro corpo quando ciò accade? Quali sono i pro e quali i contro di questa scelta? Ecco una serie di vantaggi e svantaggi.

I vantaggi della dieta senza lattosio

I formaggi, dopo gli zuccheri, sono considerati i nemici numero due della dieta. Difatti sono i primi alimenti che si consiglia di sospendere per una disintossicazione accurata del nostro organismo. I vantaggi di una alimentazione priva di lattosio sono innumerevoli: innanzitutto la sua eliminazione diminuirebbe il rischio di allergie ed intolleranze (è considerato uno dei maggiori allergeni) e inoltre favorirebbe un miglioramento della pelle. Già dalle prime settimane è possibile infatti notare una nuova luminosità e la diminuzione delle imperfezioni, quali acne e brufoli (molte persone con eczema e psoriasi hanno visto diminuire i sintomi eliminando il latte dalla propria tavola).

Addio anche al tanto odiato gonfiore addominale e ai chili di troppo (i latticini sono infatti ricchi di grassi e se accoppiati con pane o pasta possono diventare una vera e propria bomba calorica).

Loading...
Loading...

Gli svantaggi della dieta senza lattosio

Eliminare completamente il lattosio, però, potrebbe causare anche causare una serie di problemi. Tra questi troviamo una carenza di vitamina D e di calcio. Inoltre, contengono vitamina A e altri sali minerali come fosforo e magnesio, utili a prevenire fragilità ossea e osteoporosi: diventa dunque necessario integrare alla dieta altri alimenti che contengono le stesse proprietà nutritive. Fonti alternative alle proteine possono essere la quinoa o le mandorle, ma anche i legumi, le uova, il pesce e la carne. Mentre fonti alternative al calcio si possono ottenere consumando più verdure a foglia verde, come spinaci, broccoli o cavolo nero.

Loading...
Loading...